Covid Campania, 1.113 nuovi casi su oltre 9mila tamponi

Campania
©Fotogramma

Il tasso positivi-tamponi risulta del 12,04 per cento. Sono 48 i nuovi decessi segnalati dall'Unità di Crisi regionale. I guariti sono 2.713

Sono 1.113 i nuovi positivi al Covid rilevati ieri in Campania, numero lontanissimo dai dati degli ultimi giorni frutto anche della forte riduzione del numero dei tamponi, solo 9.241. Il tasso positivi-tamponi risulta del 12,04%, in aumento rispetto a ieri (11,3). 

Una neonata, partorita da una donna positiva al Covid dopo sei mesi di gestazione, è morta dopo la nascita avvenuta in un'abitazione del Borgo di Sant'Antonio a Napoli. Sul caso la Procura di Napoli ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:14 - Ischia, positivi anche 3 infermieri all'ospedale Rizzoli

Si allarga il cluster del contagio all'ospedale Rizzoli di Ischia. Da fonti ASL si apprende infatti che oltre ai due medici risultano positivi anche 3 infermieri, in servizio come i medici nel reparto di chirurgia. Il nuovo contagio è emerso con lo screening straordinario che l' Azienda sanitaria sta conducendo in queste ore e da cui potrebbero scaturire ulteriori casi di contagio. Risulta confermata anche la positività di due pazienti che sono transitati nei giorni scorsi nello stesso reparto del nosocomio isolano. Il sindaco di Casamicciola Castagna ha inviato nel pomeriggio una nota ai vertici della ASL Napoli 2 Nord chiedendo di fare chiarezza sulla vicenda e comunicando il numero complessivo delle persone coinvolte.

18:04 - Calo passeggeri, Anm rimodula servizi

Anm ha varato una complessiva rimodulazione dei servizi di trasporto pubblico in considerazione del numero ridotto di cittadini che si muovono per effetto dei divieti Covid e, in particolare, del divieto di spostamento dalle ore 22, nonchè della disciplina di settore della Regione Campania che consente di ridurre fino al 40% i servizi di traporto pubblico. Il nuovo piano, concordato dopo un lungo confronto con le organizzazioni sindacali, prevede una riduzione complessiva dei servizi di circa il 20% concentrata nella fascia oraria di limitazione della mobilità e l'accesso alle prestazioni del Fondo Bilaterale di Solidarietà per il sostegno al reddito del personale dipendente di ANM. Il piano, si spiega in una nota, è stato adottato anche in virtù della attuale affluenza molto ridotta ai servizi di trasporto pubblico. La Linea 1 della metropolitana trasporta oggi circa 20.000 passeggeri a giorno (rispetto alla media di 150.000 precovid) con punte minime registrate la domenica di 7.000 viaggiatori al giorno. Bassa anche l'affluenza nelle ore di punta come gli orari 7.30-9 e 17.30-19 in cui viaggi circa 10% dei passeggeri dell'intera giornata. Nelle funicolari l'affluenza è oggi del 20-30% rispetto al periodo precovid, in particolare la sera, dopo le 18, i treni trasportano il 10% del flusso precovid. Sui bus nell'orario dalle 7 alle 9 viaggia il 25-30% dei passeggeri precovid, negli altri orari 10-15%. Si è pertanto configurata una condizione che genera riduzione dei ricavi da traffico per i quali si stima una perdita di circa 2,5 milioni di euro al mese. Il piano entrerà in vigore nei prossimo giorni su gomma e su ferro. Su gomma è prevista la riduzione dell'arco di esercizio delle linee di superficie alla fascia 5.30 - 22 circa, ad eccezione delle direttrici portanti che saranno mantenute anche oltre le ore 22, e la concentrazione dell'offerta commerciale nelle fasce di punta della giornata, in special modo sulle linee a maggiore frequentazione e su quelle di collegamento con le aree periferiche di Napoli e con i Comuni limitrofi. E' prevista anche la riduzione dell'offerta sulle linee a minore domanda tra cui Alibus. Per la Linea 1 della metropolitana, il piano prevede la chiusura anticipata del servizio in tutti i giorni della settimana con prima corsa da Piscinola ore 6.30 e ultima corsa da Garibaldi alle ore 21.10 e la chiusura delle seconde uscite per l'intero nastro di esercizio. Per le funicolari Centrale, Chiaia e Montesanto la prima corsa sarà alle ore 7 e l'ultima corsa da monte e da valle alle 20. Per la Funicolare Mergellina è confermata la chiusura per l'intero nastro di esercizio con sostituzione della navetta. Per i parcheggi è prevista la chiusura dei Parcheggi di Policlinico e Monaldi, riservandosi la riapertura parziale o totale in caso di significativi incrementi della domanda di sosta nel periodo di riferimento. In ragione delle frequentazioni, è prevista la chiusura dei parcheggi P5, T1, G1, L3 del Centro Direzionale ma resteranno aperti L1, L2; T2 e ciò non inciderà sulle risorse impegnate nel presidio, ma solo sui costi di utenze e pulizia.

17:16 - De Luca: "Sono stanco di inseguire Dpcm e sottodecreti"

"La Campania aveva chiesto a ottobre di istituire con una scelta rigorosa una zona rossa per tutta l'Italia, avrebbe evitato divisioni tra territori e una tale confusione di decreti e controdecreti. Se lo chiedete a me che cosa prevede l'ultimo dpcm non ve lo so dire. Mi sono stancato di inseguire decreti e sottodecreti". Lo ha detto il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso del suo intervento al consiglio della Cisl. "Serve una battaglia - ha detto il governatore campano - per difendere la Campania da una guerra politico-mediatica infame, messa in piedi con un sintomo di razzismo antinapoletano e antimeridionale latente ma che ha anche obiettivi di politica politicante. In più ci sono Regioni che comunicano al ministero un numero di terapie intensive rigonfiato, mentre la Campania comunica numeri precisi, abbiamo anche chiesto al ministero i numeri veri delle terapie intensive disponibili, nessuno ci ha risposto mai. Non dico che noi viviamo in serenità, anche qui c'è il covid, ma non sono disponibile ad accettare strumentalizzazioni politiche, perché la zonizzazione si è ridotta a questo, alla diplomazia politicante".

17:02 - Ischia, primario e medico positivi al Rizzoli

Due medici dell'ospedale "Rizzoli "di Ischia, uno dei quali è primario, sono risultati positivi al coronavirus. Il contagio dei due medici è stato accertato dai tamponi effettuati settimanalmente dalla ASL Napoli 2. L ' Azienda sanitaria ha disposto un monitoraggio straordinario del personale in servizio al Rizzoli e la sanificazione della sala operatoria. Per il direttore generale Antonio D'Amore "La situazione è attualmente sotto controllo e nelle prossime ore avremo i risultati dei test di tutti i dipendenti e quindi un quadro più chiaro della vicenda. Non esiste al momento rischio di focolaio al Rizzoli". ha aggiunto il direttore della Asl

16:57 - In Campania 1.113 nuovi casi su oltre 9mila tamponi

Sono 1.113 i nuovi positivi al Covid rilevati ieri in Campania, numero lontanissimo dai dati degli ultimi giorni frutto anche della forte riduzione del numero dei tamponi, solo 9.241. Il tasso positivi-tamponi risulta del 12,04%, in aumento rispetto a ieri (11,3). Dei nuovi positivi, solo 90 risultano sintomatici. Ben 48 i nuovi decessi segnalati dall'Unità di crisi (32 risalenti alle ultime 48 ore e 16 avvenuti in precedenza ma registrati ieri). Vero e proprio boom di guariti, 2.713, cifra che corrisponde a una riduzione nell'occupazione di posti letto. Quelli in terapia intensiva calano di tre unità, da 182 a 179 (su 656 disponibili): nei reparti covid i ricoveri attuali sono 2.099, contro i 2.141 di ieri.

16:32 – Pozzuoli, chiusi parchi e sospese le fiere fino a giovedì

Il sindaco, Vincenzo Figliolia, "a scopo puramente cautelativo ed al fine di prevenire ulteriori occasioni di diffusione del contagio da Covid-19", ha disposto fino a giovedì 3 dicembre la chiusura dei parchi pubblici (Villa Avellino, Oasi di Monte Nuovo, Parco Urbano di via Vecchia delle Vigne) e la sospensione delle fiere settimanali di Monterusciello e Rione Toiano e del mercato giornaliero itinerante non alimentare. L'ordinanza sindacale prevede anche la chiusura, sempre fino al prossimo giovedì, dei parcheggi Multipiano a via Napoli e Molo Caligoliano al porto e la chiusura a partire dalle ore 15 dell'area parcheggio del Mercato Ittico all'Ingrosso in via Fasano. A Pozzuoli sebbene la curva dei contagi sia in leggero calo nelle ultime 24 ore si sono registrati 29 contagi su 302 tamponi analizzati che porta il numero dei positivi al virus a 2346 da inizio epidemia. Sono 1677 le persone attualmente positive di cui 20 ricoverate in ospedale e le altre 1657 in isolamento fiduciario domiciliare. Infine 640 sono i guariti definitivi, 29 i deceduti.

15:02 - San Giorgio a Cremano, buoni per acquisti natalizi

Per far fronte alle difficoltà economiche legate all'emergenza sanitaria Covid 19, il Consiglio comunale di San Giorgio a Cremano (Napoli) mette in campo risorse per cittadini e commercianti. Tra le misure previste, oltre ai buoni alimentari per i cittadini in difficoltà, pari a 350mila euro, sono stati stanziati altri 175mila euro circa per gli acquisti natalizi da spendere negli esercizi commerciali del territorio in modo da dare impulso anche all'economia locale. Inoltre, sono stati messi a disposizione 40mila euro per l'acquisto di strumentazioni elettroniche (tablet) per le famiglie, i cui figli stanno svolgendo la didattica a distanza e che non hanno potuto usufruire dei bonus regionali e statali stanziati nella prima ondata di emergenza.' 'Speriamo che il prima possibile si possa tornare a scuola ma finché non finirà la crisi forniremo alle persone in difficoltà uno strumento per aiutare le famiglie con più figli e in difficoltà economica'' scrive su facebook il sindaco del Comune di San Giorgio a Cremano, Giorgio Zinno ''A breve saranno pronti gli avvisi pubblici per richiedere gli incentivi e usufruire di queste opportunità''. Intanto, questa mattina è iniziata l'installazione delle luminarie natalizie in città che terminerà entro i primi dieci giorni di dicembre. ''Saranno illuminate le strade principali e parte delle periferie perchè non abbiamo voluto rinunciare a vivere lo spirito natalizio, soprattutto in questo periodo di emergenza'' spiega il sindaco ''Un gesto di amore per la nostra città, di vicinanza alla comunità, in particolare alle famiglie e ai bambini e un segno di speranza per i commercianti, affinchè superino questo momento complesso e trovino un po' di ossigeno per superare le difficoltà''.

13:31 - Napoli, domani apre tensostruttura al Cardarelli

"La tendostruttura è terminata, ci sono al momento 16 letti e da domani sarà a disposizione per ampliare l'offerta del pronto soccorso. Abbiamo avuto un tempo di lavori più lungo ma ora c'è una struttura stabile che rimarrà qui anche in futuro, dopo la pandemia". Lo afferma all'ANSA Giuseppe Longo, direttore generale dell'Ospedale Cardarelli di Napoli. "Servirà per decongestionare il pronto soccorso - spiega Longo - i pazienti saranno qui 24-36 ore in attesa dell'esito delle analisi che daranno il loro percorso di terapia per il covid, quindi il ricovero o il trasferimento a casa con terapia domiciliare o nel covid residence. Ma la struttura resterà a disposizione della città per eventuali catastrofi future, per ospitare malati o feriti se ce ne sarà bisogno".

12:12 - Nel Napoletano raccolta doni per bimbi bisognosi

Babbo Natale viaggia sulla mail della solidarietà. Una mail creata da un gruppo di professionisti di Castellammare di Stabia e della Costiera per aiutare tutti quei genitori che, in un momento così complicato, non riescono ad acquistare i regali per i propri bimbi. "E' Natale per tutti", questo il nome dell'iniziativa: chiunque potrà comprare un dono e contattare la mail babboðð_ natale2020@libero.it. Tutti i regali verranno poi caricati su un pulmino messo a disposizione da uno dei promotori dell'iniziativa che porterà un sorriso a tutti i bimbi. Già tante sono le adesioni di persone comuni che hanno voluto contribuire a rendere felice il Natale di questi piccini meno fortunati. "L'idea è nata per caso da un gruppo di amici capeggiati da Giovanni Visco - dice Serena Visconti, ginecologa del Pascale, promotrice a sua volta - Un'idea semplice che si fonda sul passaparola e che ha raccolto subito il consenso di tanta gente. Le richieste possono essere effettuate dai genitori o da vicini di casa che sono a conoscenza di situazioni particolarmente disagiate. Io sono mamma di due bambini, so cosa significa il Natale per i piccini. I miei figli sono molto fortunati. Tanti altri non lo sono, ma Natale deve essere uguale per tutti". 

11:58 - Spettacoli e mostre da remoto a Torre del Greco

Spettacoli musicali e di animazione, mostra di coralli e arte presepiale, proiezioni e video mapping sui palazzi storici cittadini: a Torre del Greco (Napoli) l'Amministrazione comunale non cancella gli eventi natalizi ma lì ripensa tenendo conto delle restrizioni legate alle norme anti Covid. E così manifestazioni e visite quest'anno saranno da remoto. È il senso dell'avviso pubblico predisposto dall'ente per promuovere la presentazione delle domande di proposte progettuali da inserire nella rassegna degli eventi natalizi 2020. L'iniziativa, prevista dall'assessore alla Cultura Enrico Pensati, ''è finalizzata - fanno sapere dal Comune - all'attribuzione di trasferimenti, contributi, vantaggi economici e patrocini ad associazioni, organizzazioni ed enti senza scopo di lucro''. Quattro le aree tematiche individuate: museo virtuale a palazzo Baronale, con la creazione di un'esposizione artistica di coralli, cammei, pittura ed arte presepiale; pubblicazione di testi di particolare rilevanza sociale e culturale, attinenti storia e tradizioni della città; proiezione e video mapping sui palazzi storici di villa Macrina e palazzo Baronale; una serie coordinata di spettacoli musicali, teatrali e di animazione da inserire su diverse piattaforme (Youtube, Facebook, Instagram e/o streaming Tv). Le domande possono essere presentate fino alle ore 13 di lunedì 7 dicembre.

9:33 - Torre del Greco, 103 guarigioni in un giorno

Boom di guarigioni comunicate in una sola giornata a Torre del Greco (Napoli). Ad annunciare il dato relativo a ieri è il sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba, a capo del Centro operativo comunale. Sentite Asl Napoli 3 Sud e unità di crisi regionale, il primo cittadino ha infatti segnalato 103 avvenute guarigioni a fronte di 21 nuovi casi di positività. I dati comunicati dal sindaco Palomba portano sotto quota 900 il numero complessivo dei casi ancora attivi a Torre del Greco: sono 888 le persone attualmente contagiate, 24 delle quali ospedalizzate.

9:13 - Napoli, positiva partorisce in casa ma neonata muore: indagini in corso

La Procura di Napoli ha aperto un fascicolo contro ignoti per omicidio colposo in relazione alla morte di una neonata venuta alla luce prematuramente, dopo sei mesi di gestazione, in una abitazione del Borgo di Sant'Antonio, nel capoluogo partenopeo, da una donna, Maria Pappagallo, positiva al Covid. Lo rendono noto fonti di stampa. Il marito, Mario Conson, ha presentato una denuncia al commissariato Arenella della città dichiarando che l'ambulanza del 118 sarebbe giunta sul posto a distanza di mezz'ora dalla chiamata, senza le opportune attrezzature (come l'incubatrice) e che, a suo parere, la figlia poteva essere salvata.

7:40 - In Campania 1.626 nuovi casi su 14.286 tamponi

Si alza di poco la curva dei contagi in Campania. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l'Unità di Crisi della Regione Campania sono 1.626 i positivi - 1.431 asintomatici - su 14.286 tamponi esaminati. Il che significa che la percentuale tra positivi e tamponi è delll'11,3%. 42 le persone decedute -18 deceduti nelle ultime 48 ore e 24 deceduti in precedenza ma registrati ieri - mentre sono 1.843 le persone guarite. Questo, invece, il report posti letto su base regionale. Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 182; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 2.141.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24