Covid, in Campania 1.626 nuovi contagi su 14.286 tamponi

Campania
©Fotogramma

In terapia intensiva ci sono 182 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 2.141

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Sono 1.626 i nuovi contagi registrati in Campania su 14.286 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 182 pazienti.

Altre due vittime per il Covid-19 a Torre Annunziata. A riferirlo attraverso una nota è il sindaco della città vesuviana, Vincenzo Ascione. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:14 - A Somma Vesuviana quindicesima vittima da inizio pandemia

Quindicesimo morto per Covid a Somma Vesuviana (Napoli), dove oggi è deceduta una persona di 70 anni. A dare l'annuncio il sindaco Salvatore Di Sarno, che conferma anche la sospensione della didattica in presenza per le scuole di ogni ordine e grado del territorio fino al 7 dicembre, nonostante la curva dei contagi sembri rallentare. ''Negli ultimi tre giorni - ha detto Di Sarno - abbiamo registrato solo 11 nuovi positivi. Ma dobbiamo anche contare la 15esima vittima dall'inizio della pandemia. L'intera comunità sommese è al fianco anche di questa famiglia''. Attualmente a Somma sono 590 i positivi attivi, di cui 23 ricoverati in ospedale. ''Ricordo che a Somma Vesuviana - conclude - fermo restando le norme riguardanti la zona rossa, fino al 7 dicembre resteranno chiusi gli edifici scolastici di ogni ordine e grado ma anche i circoli ludici e ricreativi. Chiuse anche la Biblioteca Comunale e Piazza Europa".

17:00 - In Campania 1.626 nuovi casi su 14.286 tamponi

Si alza di poco la curva dei contagi in Campania. Nelle ultime 24 ore, secondo quanto rende noto l'Unità di Crisi della Regione Campania sono 1.626 i positivi - 1.431 asintomatici - su 14.286 tamponi esaminati. Il che significa che la percentuale tra positivi e tamponi è delll'11,3%; ieri era del 10,60%. 42 le persone decedute -18 deceduti nelle ultime 48 ore e 24 deceduti in precedenza ma registrati ieri - mentre sono 1.843 le persone guarite. Questo, invece, il report posti letto su base regionale: Posti letto di terapia intensiva disponibili: 656; Posti letto di terapia intensiva occupati: 182; Posti letto di degenza disponibili: 3.160 (Posti letto Covid e Offerta privata); Posti letto di degenza occupati: 2.141.

16:05 - Napoli, al via reparti specialistici al San Giovanni Bosco 

Aprono mercoledì i reparti di degenza specialistica dell'ospedale San Giovanni Bosco di Napoli, interamente dedicati a chi ha il covid ma deve anche curare altre patologie. L'apertura, si apprende dall'Asl Napoli 1, è prevista alle 14 di mercoledì con l'attivazione di quattro reparti. L'ortopedia avrà 8 posti letto, la chirurgia generale, vascolare e neurochirurgica avrà 15 posti letto, la cardiologia con UTIC ed emodinamica 8 posti letto più i quattro della terapia intensiva coronarica. Sempre mercoledì verranno aperti 4 posti di terapia intensiva covid. I reparti specialistici avranno il supporto 24 ore al giorno dei servizi di complesso operatorio, laboratorio analisi, radiologia e anestesiologia. Dal 9 dicembre l'offerta del nuovo ospedale covid di Napoli sarà completata dall'apertura di 12 posti di degenza specialistica di ginecologia e ostetricia con nido. Attualmente al San Giovanni Bosco sono attivi due reparti di degenza ordinaria covid19 con un totale di 40 posti.

15:35 - De Luca: "Io polemico? No, ho risposto a tre ministri"

"Io non faccio polemica con nessuno ma se ci sono tre ministri della Repubblica che fanno polemica con me io rispondo". Lo ha detto il presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca, nel corso del suo intervento in consiglio regionale della Campania. De Luca tornando sulla divisione di Italia in zona ha "parlato di speculazione politica". Poi ha aggiunto: "A chi offende la Campania io rispondo. Fatelo anche voi, io continuerò a farlo perché sono un pacifico combattente. Io lo farò e non per me ma per la Regione". Parlando di Napoli ha dichiarato: "Senza l'aiuto della Regione Campania la città di Napoli va a picco".

13:51 - Napoli, in sette in stanza d'albergo senza mascherina

In sette in una stanza d'albergo: senza mascherina ed uno di loro era anche agli arresti domiciliari. Sono stati sorpresi, a Napoli, dalla Polizia intervenuta in seguito ad una segnalazione per schiamazzi in un hotel di via Pica. Gli agenti dell'Ufficio Prevenzione Generale e del Commissariato Vicaria-Mercato, una volta sul posto, hanno effettivamente udito forti rumori provenienti dal piano superiore; sono coì entrati nella stanza dove hanno sorpreso sette persone, napoletani tra i 17 e i 25 anni di cui quattro con precedenti di polizia. I sette sono stati sanzionati per inottemperanza alle misure anti Covid-19 poiché assembrate e prive di mascherina. Inoltre, gli agenti hanno accertato che uno di essi, Domenico Paolella di 22 anni, si era allontanato dal proprio domicilio dove è sottoposto al regime degli arresti domiciliari per rapina e lo hanno arrestato per evasione e false dichiarazioni sulla propria identità. Infine, denunciato il portiere dell'albergo per violazione dell'obbligo di registrazione delle persone alloggiate e per aver consentito l'ingresso nella struttura di un minore non accompagnato. 

13:38 - Medici Campania a De Luca, no delegittimazione impegno

"Il Coordinamento degli OMCEO della Campania, esprime solidarietà verso i colleghi di Napoli e dell'intera regione, di fronte alla terminologia utilizzata su fatti al momento non circostanziati, così che al sacrificio, alla stanchezza e ai pericoli di vita di ogni giorno si viene ad aggiungere la demotivazione e la delegittimazione nell'impegno professionale". Lo si legge in una nota del coordinamento degli ordini provinciali dei medici della Campania in merito alle dichiarazioni del governatore Vincenzo De Luca nella sua diretta Facebook di venerdì scorso. E' stata inviata ieri, prosegue la nota, al Presidente della Giunta della Regione Campania Vincenzo De Luca, la lettera firmata dal dottore Giovanni D'Angelo nella sua qualità di Presidente del Coordinamento degli Ordini dei Medici della regione Campania e da tutti gli altri Presidenti degli Ordini campani, in cui si esprime la piena condivisione con le dichiarazioni del Presidente dell'Ordine di Napoli dottor Silvestro Scotti, della Intersindacale e dell'AAROI-EMAC, a proposito dell'intervento del Presidente De Luca su presunti episodi di negligenza, con il quale si "trasformano gli eroi di un tempo a noi vicino in farabutti". Nella lettera si ricorda che gli Ordini, nei casi di comportamenti perseguibili dalla magistratura commessi da parte dei propri iscritti, intervengono con i propri organi di disciplina e che una sinergia concreta, così come è stata sottoscritta ma mai attivata tra la Regione e gli Ordini dei Medici, contribuirebbe a ridurre le distanze tra programmazione della rete assistenziale e realizzazione dei servizi. 

13:16 - Il sindaco sospende il pagamento delle strisce blu a Torre Annunziata

Strisce blu gratuite a Torre Annunziata fino al prossimo 3 dicembre, giorno in cui con un nuovo Dpcm saranno rese note le novità a livello nazionale in materia di restrizioni anti-Covid. L'ha stabilito, con un'apposita ordinanza firmata oggi, il sindaco della città vesuviana Vincenzo Ascione. Il provvedimento, come si legge in una nota diramata dall'ufficio stampa del primo cittadino, ''stabilisce la sospensione della sosta a pagamento presso gli stalli comunali contraddistinti dalle strisce blu sull'intero territorio comunale'' fino a giovedì prossimo.

11:06 - Altre due vittime a Torre Annunziata

Ancora vittime per il Covid-19 a Torre Annunziata. A riferirlo attraverso una nota è il sindaco della città vesuviana, Vincenzo Ascione, che segnala come nelle ultime ore siano state registrate altre due vittime tra le persone in precedenza risultate positive al tampone del Coronavirus.

9:34 - Controlli a Castellammare di Stabia, arresti e multe

Servizio di controllo del territorio a Castellammare di Stabia. Durante la notte sono stati controllati 26 veicoli e identificate 33 persone. Nove contravvenzioni al codice della strada. Sanzionati anche nove cittadini che, in giro nonostante le limitazioni imposte dalle recenti normative anti- contagio, non avevano un valido motivo per essere in strada.

7:33 - In Campania cala ancora curva contagi, positivi sono 2.022

Sono 2.022 i positivi in Campania nelle ultime 24 ore (di cui 1.861 asintomatici e 161 sintomatici) su 19.063 tamponi con una percentuale positivi-test del 10,60%. Secondo i dati dell'Unità di Crisi i deceduti sono 36. I guariti sono 1.583. Il report posti letto su base regionale indica in 183 i posti di terapia intensiva occupati e in 656 i posti letto di terapia intensiva disponibili. I posti letto di degenza disponibili sono 3.160 (posti letto Covid e offerta privata), quelli di degenza occupati sono 2.165.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.