Covid, in Campania 3.334 nuovi contagi su 23.496 tamponi

Campania
©Ansa

In terapia intensiva ci sono 194 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 2.287

 

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Sono 3.334 i nuovi contagi registrati in Campania su 23.496 tamponi effettuati.

Il Tar, intanto, ha dichiarato legittima l'ordinanza della Regione sulla graduale ripresa dell'attività didattica in presenza, respingendo i ricorsi di alcuni genitori che chiedevano la riapertura fino alla seconda media. Nella ultime tre settimane, a Napoli e provincia la domanda di ossigeno è aumentata del 400%. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - MAPPE E GRAFICI DEI CONTAGI)

19:09 - Domanda ossigeno più 400% in poche settimane

Nelle ultime tre settimane a Napoli e nella sua provincia la domanda di ossigeno è crescita quasi del 400 per cento mettendo in ginocchio il sistema. Nel capoluogo campano la situazione per l'approvvigionamento dei contenitori rimane critica mentre in provincia, tranne alcune aree, sta lentamente migliorando. Lo si apprende da fonti di Federfarma Napoli. I farmacisti, attraverso il presidente di Federfarma Napoli Riccardo Maria Iorio, rinnovano l'appello a quanti hanno in casa bombole vuote a restituirle al più presto per consentire di aiutare chi ha bisogno dell’ossigeno.

18:48 - Presidente Cri Napoli: “Basta business su ambulanze”

"È uno scandalo. È ora di dire basta al mercimonio che si sta registrando a Napoli sulla pelle degli ammalati e dei loro familiari in queste settimane di emergenza covid: so che si arriva a pagare fino a mille euro per 'affittare' un mezzo di soccorso privato. Le autorità intervengano reprimendo il fenomeno ma anche controllando la documentazione amministrativa di queste ambulanze private ed eliminando il 'sottobosco' legato alla criminalità che si insinua fin all'ingresso degli ospedali". Così all'ANSA Paolo Monorchio, presidente della Croce Rossa di Napoli. "E ciò è tanto più grave - aggiunge - di fronte allo straordinario impegno degli operatori, anzitutto medici e infermieri, per soccorrere chi è nel bisogno”.

17:00 - In Campania 3.334 nuovi casi su 23.496 tamponi

Sono 3.334 i nuovi contagi registrati in Campania su 23.496 tamponi effettuati. In terapia intensiva ci sono 194 pazienti mentre in totale i ricoverati con sintomi sono 2.287. In isolamento domiciliare 93.705 persone. Dall'inizio della pandemia sono stati effettuati 1.355.455 tamponi.

16:11 - Ricoverati sindaco Castel Volturno e vescovo Teano

Il sindaco di Castel Volturno (Caserta), Luigi Petrella, contagiato qualche giorno fa, è stato ricoverato al Pineta Grande Hospital a causa di una crisi respiratoria; condizioni peggiorate e ricovero anche per il vescovo della Diocesi di Teano-Calvi Giacomo Cirulli, risultato positivo qualche giorno fa. Cala comunque e di molto il numero dei nuovi positivi nel Casertano: ieri erano oltre mille con 4mila tamponi, oggi sono 678 con 3325 test eseguiti, ossia è risultato positivo nelle ultime 24 ore circa il 20% dei tamponi processati, con un calo sostanzioso del rapporto test-positivi, che nei giorni scorsi era di oltre il 25% con oscillazioni pericolose verso il 30%. Il report giornaliero dell'Asl di Caserta riporta anche un numero record di guariti: oggi sono 1021, di gran lunga superiore ai nuovi positivi, dato che fa abbassare di 350 unità il numero di persone attualmente contagiate nel Casertano (16045 rispetto alle 16395 di ieri). Purtroppo però non si arresta il conto dei decessi: oggi sono sette, per un totale da inizio pandemia di 192 persone morte causa Covid. L'alto numero di guariti si riflette anche sui numeri dei singoli comuni: il capoluogo Caserta ha oggi 1119 positivi (118 in meno di ieri), Aversa 1112 persone contagiate (34 in meno rispetto a 24 ore fa). A Castel Volturno i positivi sono 368.

15:36 - Tar: legittima l’ordinanza della Regione sulle scuole

Con due decreti, il Tar della Campania ha respinto i ricorsi di alcuni gruppi di genitori contro l’ultima ordinanza della Regione con la quale è stata programmata, a partire dal 24 novembre, la graduale ripresa delle attività didattiche in presenza nelle scuole dell'infanzia e della prima elementare, previo screening sul personale docente e non docente e sui bambini e relativi familiari. Il provvedimento è dunque legittimo, come rende noto l’Unità di crisi regionale. I genitori chiedevano la ripresa in presenza fino alla seconda media.

15:20 - de Magistris: “Aumentata usura su commercio e pmi”

"La lentezza anche fisiologica degli enti pubblici a causa dei meccanismi burocratici vengono colmati dalla criminalità organizzata che ha liquidità, non ha burocrazia sa dove andare e ha una spasmodica voglia di riacquistare consenso". Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris in audizione alla commissione parlamentare antimafia nella sua veste di delegato dell'Anci su sicurezza e legalità. "Penso all'usura - ha detto de Magistris - che è sempre sottostimata e ritengo sia fortemente aumentata, pensiamo agli interventi che la criminalità organizzata sta attuando sulle attività commerciali e produttive. un aspetto molto preoccuante perché può modificare l'identità di uan città, ad esempo sulle sue botteghe storiche o sull'artigianato, ma penso anche alle aziende aperte da migliaia giovani negli ultimi anni grazie a turismo e cultura e ora sono fermi. C'è un calo di rapine fisiologico ma aumentano altri reati”.

15:00 - De Magistris: "Con dad dispersione e mafie reclutano"

"La Campania è stata la prima Regione che ha chiuso la scuola. Qualcuno pensa che la dad arrivi in tutti i quartieri popolari? Che nei bassi tutti abbiano wifi e tablet? C'è dispersione scolastica di cui mafie e camorra hanno bisogno per reclutare". Lo ha detto il sindaco di Napoli Luigi de Magistris, in audizione alla Commissione parlamentare Antimafia nella sua veste di delegato dell'Anci su sicurezza e legalità. De Magistris ha sottolineato anche il disagio dei giovani: "Noi abbiamo portato - ha detto - migliaia di persone che vivono a Napoli e al sud a scegliere la legalità. Pensate quanti ragazzi lavorano a Napoli, che con Matera è la città più cresciuta su cultura e turismo. Ragazzi che potevano vivere e non dire non ho alternative e quindi faccio lo scippo o controllo una piazza di spaccio. Ora sono atterrito dal fatto che i giovani rischiano di essere attratte dalla criminalità, per mancanza di possibilità di scegliere".

14:54 - De Magistris: "Criminali possono prendere disagio popolo"

"A Napoli ci sono state una ventina di manifestazioni tutte pacifiche ma una ci ha molto preoccupato, nata pacifica per protestare contro l'annunciato lockdown regionale è sfociata in violenza. Ho molto apprezzato che il procuratore abbia creato un gruppo di lavoro per non sottovalutare nulla. Se si sottovaluta la rabbia sociale e non la si intercetta in maniera democratica e con le dovute forme, il rischio è che qualcuno si possa impadronire del disagio per farla diventare questione di ordine pubblico e peggio ancora criminale. Mi preoccupa molto, dopo anni in cui si sono tenute fuori le frange eversive e criminali". ". Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, in audizione alla Commissione parlamentare Antimafia nella sua veste di delegato dell'Anci su sicurezza e legalità.

14:19 - Napoli, esposto in procura su morte Francesco Ruotolo

Un esposto alla Procura "sui ritardi verificatisi nelle cure domiciliari e nel ricovero del proprio dirigente Francesco Ruotolo, splendida figura sempre a disposizione della Napoli delle classi subalterne,a partire dal suo Rione Sanità, morto per covid19 nell'ospedale Cardarelli" è stato presentato oggi dalla Federazione provinciale del Partito della Rifondazione Comunista come fa sapere una nota sottoscritta da Rosario Marra, segretario provinciale. "Quanto accaduto al nostro compagno - con soccorsi chiamati che non arrivano, ritardi nella comunicazione all'ASL competente della sua positività al coronavirus e molto altro - è, purtroppo - si sottolinea - parte di una casistica non isolata negli ospedali della nostra città e della nostra Regione. Pertanto l'iniziativa intrapresa, d'intesa con la famiglia del nostro compagno, di coinvolgere la magistratura, è stata messa in essere soprattutto per evitare che casi simili si continuino a ripetere".

13:29 - In Campania 50 mila famiglie beneficiarie del Reddito di emergenza

Sono 50 mila le famiglie che in Campania hanno beneficiato del reddito di emergenza, introdotto come misura di sostegno, per fronteggiare le difficoltà economiche causate dalla pandemia in atto. Il dato è contenuto nel rapporto sull'aggiornamento congiunturale dell' Economia in Campania di Bankitalia. A seguito dell'emergenza sanitaria, per i nuclei familiari in difficoltà economica, e non beneficiari di altri contributi quali reddito di cittadinanza e pensione di cittadinanza, è stato introdotto il Reddito di emergenza che, in termini percentuali, in Campania, ha interessato il 2,3% delle famiglie in regione, con un punto percentuale in più rispetto alla media italiana. A lavoratori autonomi ed altri lavoratori con partita Iva è stato inoltre riconosciuto un sussidio di 600 euro. 

13:20 - Bankitalia, calo del traffico del 72% nell'aeroporto di Napoli

Una brusca frenata del turismo internazionale. E' quanto evidenzia l'aggiornamento congiunturale della Banca d'Italia sull'economia della Campania. Il turismo internazionale, che aveva sostenuto l'economia campana in precedenti fasi cicliche avverse, ha risentito pesantemente della pandemia che ha bruscamente interrotto la prolungata fase di espansione dell'attività aeroportuale e portuale campana. Nel primo semestre, secondo i dati di Assaeroporti, il traffico passeggeri nello scalo di Capodochino è diminuito del 72% per cento rispetto a un anno prima. In base ai dati dell'autorità portuale, i passeggeri di traghetti e aliscafi sono diminuiti nel complesso del 69% e il traffico crocieristico si è azzerato. La movimentazione di container nei due maggiori porti campani è diminuita nel complesso del 5,2%, parzialmente sostenuta dalle attività che riflettono l'andamento delle esportazioni. Il traffico complessivo di rotabili è diminuito del 15 %, mentre è calato di un terzo quello di veicoli destinati alla commercializzazione. Nel terzo trimestre i principali indicatori dell'attività portuale hanno registrato un miglioramento: si è attenuato il calo del traffico passeggeri, si è stabilizzato il traffico Ro-Ro e le spedizioni di veicoli destinati alla commercializzazione si sono riprese. Unico dato in controtendenza è risultato quello relativo alla movimentazione dei container per il quali la flessione si è accentuata, risentendo dello sfavorevole andamento dei contenitori imbarcati pieni dal porto di Salerno. 

12:17 - FediSalute Campania: "No ricetta per tampone da privati"

"E' importante identificare al meglio la riorganizzazione dei tamponi che vanno al massimo grado diffusi. Non ci trova concordi la scelta della prescrizione con la cosiddetta ricetta bianca perché aggrava il percorso burocratico e non ha alcuna funzione per il cittadino che, scegliendo il laboratorio privato, paga la prestazione". Lo afferma Luigi Muto presidente di FediSalute Campania, l'associazione di categoria di Confcommercio che rapprenda gli operatori del settore della sanità privata. "Dobbiamo dunque puntare - spiega Muto a proposito della decisione della Regione della necessità della ricetta per sottoporsi al tampone nei lavoratori privati - a rendere più semplici i percorsi per favorire sempre più lo screening tra la popolazione che spesso è costretta a lunghe file e attese che dobbiamo in ogni modo ridurre. Sarà questo il nostro obiettivo, dunque, ovvero quello di favorire la salute pubblica mettendo a disposizione sempre più le nostre competenze sul territorio". Intanto FediSalute è diventato soggetto di consultazione della Regione Campania e dunque parteciperà al confronto istituzionale tra le associazioni datoriali. "Si tratta di un riconoscimento importante - dice Muto - da parte della Regione che ci consentirà così di sederci ai tavoli con tutti i soggetti istituzionali per affrontare i numerosi temi che in questa fase appaiono urgenti per una organizzazione adeguata della nostra sanità e per favorire al massimo la salute dei cittadini. Va ricordato che la sanità è sempre e solo pubblica e che i soggetti privati esplicano tale funzione".

10:43 - Carabinieri interrompono una partita di calcio in centro città

In Piazza Mercato, nel centro di Napoli, si gioca di nuovo una partita di calcio come avvenuto domenica scorsa nel primo giorno di zona rossa ma stavolta arrivano i carabinieri. Ieri pomeriggio i militari della compagnia Stella, su segnalazione di cittadini della zona, hanno interrotto una partita e i ragazzi (una decina circa) sono fuggiti. Due giovani di 21 e 23 anni sono stati identificati e sanzionati secondo quanto previsto dalla normativa anticontagio. Le due porte utilizzate per la partita sono state sequestrate. 

9:50 - Il  sindaco di Torre del Greco: "14ma vittima a novembre"

Ancora una vittima da Covid-19 a Torre del Greco, la 16esima della seconda ondata e la 14esima da inizio novembre. È quanto emerge dal consueto aggiornamento quotidiano redatto al termine della seduta del Centro operativo comunale dal sindaco della città vesuviana, Giovanni Palomba. A perdere la vita è stato D.S.M., 89 anni, la cui positività al Coronavirus - da quanto comunica il primo cittadino - è stata accertata post mortem. 

7:44 - Altre due vittime a Somma Vesuviana

Due persone positive al Covid-19 sono morte oggi a Somma Vesuviana (Napoli), dove i contagiati sono 778. Si tratta di un 69enne e di un 91enne che fanno lievitare a 11 il numero di decessi da inizio pandemia. Lo rende noto il sindaco Salvatore Di Sarno. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24