Salerno, maxi sequestro di pomodori secchi provenienti dalla Tunisia

Campania

Sulle confezioni c'era l'immagine della bandiera italiana così da trarre in inganno il consumatore sulla reale origine del prodotto, che era privo di qualsiasi indicazione su produttore o esportatore

Maxi sequestro a Salerno, dove 15.700 chili di pomodori secchi di origine e provenienza tunisina sono stati sequestrati dai funzionari dell'Agenzia Dogane e Monopoli. Sulle confezioni, trovate all'interno del porto commerciale, era riportata l'immagine della bandiera italiana in modo da trarre in inganno il consumatore finale sulla reale origine del prodotto, che era privo di qualsiasi indicazione sul produttore/esportatore. L'importatore inoltre, sperando di indurre in errore i funzionari preposti al controllo, aveva depositato una relazione tecnica attestante che la merce importata era etichettata regolarmente con l'indicazione di origine extra unionale. La merce era destinata a una nota azienda campana e i responsabili sono stati denunciati all'autorità giudiziaria. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24