Maltempo, tromba d'aria a Salerno: danni in città. VIDEO

Campania

Ingenti i danni provocati sia agli arredi dei locali sia alle abitazioni e alle auto parcheggiate in strada o quelle che erano in transito. In frantumi anche il vetro della porta di un bus che è stato colpito da un oggetto trasportato dal vento

A Salerno questa mattina una tromba d'aria si è abbattuta sulla città, provocando ingenti danni soprattutto nel quartiere Torrione. Decine di alberi sono stati sradicati dalla furia del vortice che, dopo essersi formato in mare, si è spostato verso terra. (ALLERTA ARANCIONE IN SETTE REGIONILE PREVISIONI METEO IN CAMPANIA - LE FOTO)

I danni in città

Ingenti i danni provocati sia agli arredi dei locali sia alle abitazioni e alle auto parcheggiate in strada o quelle che erano in transito. In frantumi anche il vetro della porta di un bus che è stato colpito da un oggetto trasportato dal vento. Disagi anche alla viabilità a causa della chiusura di alcune strade che danno accesso al centro cittadino. Grande lavoro per gli agenti della polizia locale e per i vigili del fuoco. Il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli sta effettuando un sopralluogo nelle zone maggiormente colpite dal maltempo.

La tromba d'aria a Salerno

Il sindaco di Salerno: “Tenere alta la guardia”

"Teniamo alta l'attenzione e valuteremo il da farsi. In via preventiva, a causa dell'allerta meteo annunciata, nella serata di ieri, avevamo già chiuso ville e parchi", ha detto il sindaco di Salerno, Vincenzo Napoli, dopo la tromba d'aria che si è abbattuta sulla città. Fortunatamente, nonostante i danni ambientali, non si registrano incidenti alle persone. "È stato un fenomeno particolarissimo - ha aggiunto l'assessore all'Ambiente, Angelo Caramanno - stiamo lavorando per ripristinare i danni che sono ingenti e hanno riguardato anche gli impianti sportivi del lungomare". Ma il maltempo ha messo in ginocchio tutto il territorio. Oltre 40 gli interventi dei vigili del fuoco in tutto il Salernitano. "Esprimo tutta la mia vicinanza ai sindaci e ai comuni colpiti dal maltempo - ha affermato il presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese - Per fortuna non è stato registrato alcun ferito, ma in questo periodo è fondamentale mantenere alta la guardia ovunque nei nostri territori e cercare di prevenire in caso di ulteriori allerte".

Danni anche all'agricoltura nel Salernitano

Il forte maltempo che si è abbattuto sulla provincia di Salerno ha creato disagi anche all'agricoltura. "Interrotte molte strade rurali nel Cilento e nell'area del Calore", fa sapere Coldiretti Salerno in una nota. "Divelti alberi secolari nell'Agro Nocerino Sarnese dove si registrano anche diversi impianti serricoli scoperchiati dal forte vento in particolare a Sarno e San Marzano". Coldiretti Salerno sta monitorando costantemente la situazione con i suoi tecnici per la stima dei danni. "La situazione più critica si segnala a Laviano dove sono straripati i Valloni, bloccando la viabilità provinciale e rurale. Al momento numerose strade risultano chiuse al traffico. Sono intervenuti anche i trattori per sgomberare le strade dai detriti. Allagate tre aziende zootecniche, completamente sott'acqua le aziende orticole della zona in località Lepre, Ogliara, Toppo". Sul posto il presidente della Coldiretti Laviano, Giovanni Cifrodelli. Il direttore di Coldiretti Salerno, Enzo Tropiano, sta seguendo costantemente l'evoluzione della situazione. "Siamo di fronte alle evidenti conseguenze dei cambiamenti climatici anche in provincia di Salerno dove gli eventi atmosferici diventano sempre più violenti - spiega Tropiano - con precipitazioni intense e sbalzi termici significativi. I nostri tecnici sono al lavoro per la valutazione dei danni e per l'assistenza alle aziende agricole".

Collegamenti a singhiozzo nel golfo di Napoli

Il forte vento di libeccio che soffia in queste ore rende difficili anche i collegamenti marittimi nel golfo di Napoli. Sospesi infatti per Procida i collegamenti con aliscafo e diversi di quelli operati con nave da Pozzuoli. Per Ischia invece stop agli aliscafi per Forio e Casamicciola restano al momento confermate le corse con nave da Pozzuoli e Napoli. Il picco della perturbazione è previsto per le 20 di stasera con venti che potranno arrivare sino a 36 nodi. A rischio anche la regolarità dei collegamenti marittimi per la giornata di domani.

Allagamenti e alberi caduti ai Campi Flegrei

Il temporale che si è abbattuto su tutta l'area flegrea ha provocato numerosi allagamenti ed il forte vento ha fatto cadere alberi, divelto coperture in lamiera e paline della segnaletica stradale. A Bacoli il vento forte ha sradicato tre alberi di media grandezza, fortunatamente senza provocare danni a persone, nel parco Vanvitelliano del Fusaro, nei pressi del Castello di Baia e a Miseno. Sul posto sono intervenuti gli uomini della Protezione Civile e della Polizia Municipale. A Pozzuoli, invece, il forte vento ha divelto le coperture in lamiera di alcuni caseggiati del polo artigianale in via Fascione, ormai in dismissione, che si sono abbattute sulla strada. Anche in questo caso non si registrano danni a persone e non sono rimasti coinvolti automezzi. La polizia municipale, prontamente intervenuta, ha circoscritto la sede stradale, permettendo il ripristino della viabilità. Gli allagamenti delle sedi stradali hanno interessato i principali quartieri di Pozzuoli da via Napoli, a via vecchia Campana, da Licola a Monterusciello. In molti casi l'acqua ha invaso terranei e cantine. A via Napoli allagati molti locali pubblici dediti alla ristorazione. A Bacoli le acque del condotto fognario hanno invaso le strade di località Cappella e Fusaro per il blocco delle valvole del 'troppo pieno' del lago Fusaro.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24