Napoli, turista picchiato e rapinato dell'orologio: due ai domiciliari

Campania

La vittima, scaraventata a terra, aveva riportato una ferita lacero contusa alla testa suturata con tre punti

Un 29enne e di un 25enne sono finiti ai domiciliari con le accuse di rapina aggravata e lesioni aggravate a Napoli. L'ordinanza di custodia cautelare è stata eseguita dalla squadra mobile su delega della procura.

La rapina

Secondo l'accusa i due sarebbero gli autori di una rapina avvenuta la sera del 20 luglio in corso Arnaldo Lucci ai danni di un turista inglese a cui era stato sottratto un orologio da diecimila euro. La vittima, scaraventata a terra, aveva riportato una ferita lacero contusa alla testa suturata con tre punti. Secondo le indagini, i rapinatori avevano seguito la vittima per circa 20 minuti in attesa del momento propizio per agire. Lo straniero, a Napoli per partecipare a un meeting degli operatori delle basi Nato d'Europa, è pedinato fino al Corso Arnaldo Lucci. Qui è stato aggredito da un giovane che, dopo avergli strappato con violenza l'orologio dal polso, è stato raggiunto da un complice a bordo di uno scooter con il quale si è dato alla fuga. La refurtiva che è stata riconsegnata alla vittima.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24