Coronavirus Campania, 184 nuovi positivi: 86 sono viaggiatori

Campania
©Ansa

Rallenta, rispetto all'impennata di ieri, la crescita dei contagiati da Covid in Campania dove è in corso una massiccia operazione di screening sui rientri da aree a rischio e sui loro contatti

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Rallenta, rispetto all'impennata di ieri, la crescita dei contagiati da Covid in Campania, dove è in corso una massiccia operazione di screening sui rientri da aree a rischio e sui loro contatti. Sono 184 i nuovi positivi rilevati a fronte di 5.783 tamponi, il giorno prima erano invece emersi 270 casi su 6.882 tamponi. Nel bollettino odierno dell'Unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, non si segnalano decessi né guarigioni. Dei 184 nuovi positivi 86 sono viaggiatori di rientro, di cui 35 casi dalla Sardegna e 51 dall'estero.
All'inaugurazione del Dea di primo livello all'ospedale di Piedimonte Matese, in provincia di Caserta, il governatore della regione, Vincenzo De Luca, ha dichiarato: "La ripresa del contagio di covid 19 è legata per il 90% a persone tornate da estero e altre regioni. Ieri abbiamo registrato 270 contagiati, la metà era da arrivi da fuori regione e un altro 40% legati ai contact tracing, cioé i contatti dei precedenti positivi".

Intanto, ieri è risultato positivo il sindaco di Casal di Principe (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

19:54 - Proroga norme su controllo rientri fino al 10 settembre

La Campania proroga al 10 settembre le misure di controllo sui viaggiatori di rientro da estero e Sardegna: lo ha disposto il presidente Vincenzo De Luca con un'ordinanza. La norma, in vigore dal 12 agosto, prevede l'obbligo di segnalarsi alla Asl di competenza e di rimanere in isolamento domiciliare in attesa dell'esito dei controlli. Restano valide le norme sui tamponi all'arrivo previste dal ministero della Salute per chi rientra da Grecia, Malta, Spagna e Croazia.

19:51 - Sindaci di Capri: "Rinviare inizio lezioni"

I sindaci dei Comuni di Capri ed Anacapri, Marino Lembo e Alessandro Scoppa, hanno inviato al Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca una lettera nella quale chiedono di far posticipare l'apertura della scuola a dopo il 24 settembre, data delle consultazioni elettorali. "Riteniamo, è scritto nella nota, che a Capri siano molte le criticità ancora irrisolte che rendono difficoltosa la riapertura delle scuole in piena sicurezza, nonostante gli sforzi e la tempestività degli interventi che stiamo mettendo in campo di concerto con le tre dirigenti dei nostri istituti scolastici. Difficoltà, scrivono i due primi cittadini, che riguardano la mancanza di banchi monoposto, che pur essendo stati ordinati da mesi - scrivono mnon sono ancora pervenuti, a cui si aggiunge il ritardo nell'esecuzione dei test sierologici per il personale scolastico, l'organizzazione di un piano di potenziamento per il trasporto degli studenti ed il trasporto pubblico locale in piena sicurezza. Ed ancora la mancanza di indicazioni precise in merito alla sorveglianza sanitaria eccezionale per i così detti lavoratori fragili". "Problematiche che condividiamo con gli altri comuni campani come si evince dalla richiesta dell'ANCI Campania. Per tutte queste ragioni - concludono - chiediamo uno slittamento della riapertura scolastica almeno dopo le elezioni in data 24 settembre in maniera da avere più tempo per garantire l'attuazione di tutte le misure che consentono lo svolgimento dell'anno scolastico in piena sicurezza".

18:42 - Giornalista positiva al ritiro del Napoli

Una giornalista che segue il ritiro del Napoli scopre di essere positiva al Covid-19 ed è stata messa in isolamento in una struttura ricettiva di Castel Di Sangro, assieme ad altri sette colleghi, tutti risultati negativi al virus: anche il tampone della Asl Avezzano-Sulmona-L'Aquila ha confermato la positività al coronavirus per la giornalista campana. L'esito è arrivato nel primo pomeriggio e circoscrive il contagio al solo caso sospetto, rivelatosi fondato. La giornalista, al suo ritorno da una vacanza in Sardegna, si era sottoposta al test seriologico e tampone in una struttura privata, dandone comunicazione alla Asl, fino a quando l'altro giorno le è arrivata la notizia della positivitá degli esami effettuati. Per la Asl abruzzese si trattava di una incerta positività, perché i test erano stati eseguiti in una struttura esterna non riconosciuta, ma oggi il dubbio è stato fugato.

18:25 - De Luca: “Vale sempre divieto feste e assembramenti”

"Chiedo ai cittadini campani di aiutarci nel lavoro di contenimento del covid. Vi ricordo che sono in atto le ordinanze che vietano gli assembramenti e che in caso di gruppi di almeno tre-cinque persone ci vuole la mascherina". Lo ha detto il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca in occasione dell'inaugurazione del Dea di primo livello all'ospedale di Piedimonte Matese (Caserta). "Ricordo anche - ha detto De Luca - che sono vietate ancora le feste in luoghi pubblici e privati, a maggior ragione oggi che siamo ormai alla vigilia dell'apertura degli istituti scolastici. Noi intanto continuiamo ad applicare il piano sicurezza e prevenzione capillare che stiamo mettendo in atto, e proseguiamo fino a che non si esaurisce l'ondata di rientro dalle ferie".

18:24 - De Luca: “Contagi in Campania legati per ai rientri”

"La ripresa del contagio di covid 19 è legata per il 90% a persone tornate da estero e altre regioni. Ieri abbiamo registrato 270 contagiati, la metà era da arrivi da fuori regione e un altro 40% legati ai contact tracing, cioé i contatti dei precedenti positivi". Lo ha detto il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca in occasione dell'inaugurazione del Dea di primo livello all'ospedale di Piedimonte Matese (Ce). "Questo lavoro - ha aggiunto - è indispensabile, perché per ogni positivo che individuiamo oggi ci risparmiamo tra un mese e mezzo dieci contagi. Ribadisco che stiamo facendo un piano di prevenzione e sicurezza riguardo ai contagi di importazione, dal 12 agosto abbiamo emesso un'ordinanza che rendeva obbligatorio il controllo per i rientri, non solo dai quattro paesi indicati dal governo. Ad oggi questo lavoro va avanti in maniera estremamente attenta e dobbiamo continuare così. Se c'è un problema o mettiamo la testa sotto la sabbia oppure facciamo il lavoro che stiamo facendo, cioè filtrare e individuare i positivi, e ricostruire, quando non abbiamo individuato all'arrivo i positivi, la rete dei contatti".

17:38 – In Campania 184 positivi di cui 86 viaggiatori

Rallenta, rispetto all'impennata di ieri, la crescita dei contagiati da Covid in Campania, dove è in corso una massiccia operazione di screening sui rientri da aree a rischio e sui loro contatti. Sono 184 i nuovi positivi rilevati a fronte di 5.783 tamponi, il giorno prima erano invece emersi 270 casi su 6.882 tamponi. Nel bollettino odierno dell'Unità di crisi, aggiornato alla mezzanotte scorsa, non si segnalano decessi né guarigioni. Dei 184 nuovi positivi 86 sono viaggiatori di rientro, di cui 35 casi dalla Sardegna e 51 dall'estero.

17:04 - Dipendente positivo, chiuso un ufficio Inps di Napoli

La sede Inps di via De Gasperi, a Napoli, è stata chiusa nella mattinata di oggi dopo che un dipendente è risultato positivo al Covid 19. Dall'ufficio Inps fanno sapere che sono state avviate tutte le procedure per la sanificazione della struttura. Solo al termine dell'espletamento di quanto previsto dal protocollo gli uffici verranno riaperti al pubblico.

16:46 - Cava de' Tirreni, posticipata l'apertura delle scuole paritarie

Il sindaco di Cava de' Tirreni (Salerno), Vincenzo Servalli, ha posticipato al 10 settembre prossimo l'apertura degli Istituti scolastici paritari cittadini prevista per il 1° settembre, al fine di consentire, si legge in una nota, "una verifica il più possibile approfondita della curva dei contagi e degli effetti dei rientri dalle vacanze dei cittadini cavesi, e ad assicurare, con ogni intervento adeguato e necessario, la migliore tutela possibile della salute pubblica e della sicurezza dell'intera comunità scolastica". Le attività, prosegue la nota, "dovranno essere riprese nella piena osservanza delle vigenti disposizioni in materia di prevenzione e contenimento del contagio da Codid-19".

16:16 - Quasi mille positivi nel Casertano da inizio pandemia

Si avvicina a quota mille il numero delle persone risultate positive al Coronavirus nel Casertano da inizio pandemia. E si registra anche il quarantottesimo morto, si tratta di un anziano di Lusciano già ricoverato per patologie pregresse, che si è scoperto positivo al Covid. Ad oggi sono 992 i contagiati in totale da marzo, ma oltre un terzo dei contagi è avvenuto tra fine luglio e agosto, mese quest'ultimo in cui le positività sono schizzate in alto soprattutto a causa dei rientri dalle ferie fuori regione. Negli ultimi giorni si viaggia ad una media quotidiana di 25-30 positivi: ieri erano 30 rispetto al giorno precedente, oggi sono 29 più di ieri. Focolai sono emersi ad Aversa, con 61 contagiati nelle ultime settimane a fronte di una trentina di casi accertati tra marzo e giugno. Anche nei comuni dell'hinterland aversano i contagi sono aumentati di molto negli ultimi giorni: 12 a Casapesenna, 15 a Teverola, 8 a Casal di Principe, dove è risultato contagiato anche il sindaco, 15 a Lusciano, dove si è registrato il 48esimo morto per Covid in provincia. Quaranta i contagi riscontrati nelle ultime settimane a Caserta, dove nei primi tre mesi di pandemia i casi erano stati 32. Non si spegne inoltre il focolaio di Roccamonfina, con 25 persone positive.

14:02 – Misure di prevenzione, controlli nel Napoletano

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Napoli, nel mese di agosto, ha intensificato i controlli per il mancato rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus SARS-COV2, soprattutto con riferimento agli obblighi per gli esercizi commerciali, sanzionando in particolare il mancato rispetto dell'obbligo di misurazione della temperatura dei clienti e l'assenza del relativo registro all'ingresso degli esercizi commerciali. Come spesso succede, dai controlli anti Covid sono emerse situazioni illecite tipicamente d'interesse delle Fiamme Gialle: sono stati, infatti, denunciati a piede libero, per vendita di sigarette di contrabbando, contraffazione e spaccio di sostanze stupefacenti, 32 soggetti segnalandone alla Prefettura, per uso personale di droga, altri 39. Il dispositivo di controllo è stato, ulteriormente, rafforzato anche in relazione al contenuto dell'Ordinanza del Ministero della Salute del 16 agosto 2020, nel rispetto del quale la Guardia di Finanza ha assicurato, in particolare, una vigilanza fissa ai due principali terminal portuali di Napoli, molo Beverello e Calata Porta di Massa, ma anche controlli dinamici sui litorali e sulle isole del golfo. Più in dettaglio, le Tenenze di Capri e di Ischia, con l'ausilio delle unità cinofile del Gruppo Pronto Impiego e della Compagnia di Capodichino, nel corso dei diversi controlli, svolti anche a Ferragosto presso gli imbarcaderi e i punti di maggiore affluenza della "Movida", hanno sequestrato, rispettivamente al Molo Commerciale - Marina Grande e al Porto, diverse centinaia di grammi tra marijuana, hashish, cocaina e spinelli confezionati, e denunciato all'Autorità Giudiziaria per spaccio un 17enne e segnalando alla Prefettura come assuntori altri 21 giovani. I Reparti del Gruppo di Giugliano in Campania, nel corso di decine di interventi, tra Napoli, Giugliano, Marano, Melito, Qualiano e Pozzuoli, hanno sequestrato quasi 100 chili di "bionde", del tipo "cheap white" denunciando 16 responsabili. Anche il Gruppo Pronto Impiego di Napoli, oltre ad aver denunciato 11 "minutanti" di sigarette di contrabbando e ad aver segnalato alla Prefettura 18 soggetti per uso personale di sostanze stupefacenti, ha sequestrato, in via Amerigo Vespucci, in un negozio di giocattoli, oltre 1400 sedie sdraio per bambini con marchi contraffatti ("Disney", "Spiderman", "Napoli Calcio", "Me Contro Te" e "La casa di carta") denunciando 2 responsabili. Anche la Compagnia di Castellammare di Stabia, infine, ha sottoposto a sequestro, in prossimità del lungomare, decine di borse contraffatte denunciando un cittadino extracomunitario per contraffazione, ricettazione ed immigrazione clandestina.

7:37 - 270 positivi, aumentano tamponi

La Campania è la regione che registra il maggiore aumento di casi di contagio per il Covid nelle ultime 24 ore, con un incremento di +270, seguita dalla Lombardia (+235), Lazio (+156), Emilia Romagna e Veneto (entrambe +109). Si registrano nuovi casi in tutte le regioni. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.