Coronavirus, in Campania 18 nuovi contagi e nessun decesso

Campania

l totale dei positivi, dall'inizio dell'emergenza in regione, sale a 5232 mentre i tamponi 'processati' sono 358504. Nella giornata di oggi non si segnalano deceduti

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

Sono 18 oggi le persone risultate positive al Covid (di cui 7 provenienti dall'estero, o contatti di precedenti casi di rientro) su 1723 tamponi eseguiti nelle strutture della Campania. Lo rende noto l'Unità di Crisi della Regione Campania (DIRETTA)

19:10 - In Campania 6094 segnalazioni di rientro

In attuazione della Ordinanza n. 68 del 12 agosto del Presidente della Giunta regionale della Campania che impone la segnalazione al rientro dai viaggi da alcuni paesi esteri all'Asl Napoli 1 sono giunte 1950 segnalazioni di rientro dall'estero e 819 telefonate di informazioni; all'Asl Napoli 900 segnalazioni e 385 telefonate di informazioni; all'Asl NA3 613 segnalazioni; all'Asl BN: 295 segnalazioni e 240 telefonate di informazioni ; all' ASL Av 655 segnalazioni; all'Asl Ce 664 segnalazioni e 549 telefonate di informazioni e all'Asl Salerno 1.017 segnalazioni e 364 telefonate di informazioni. Per un totale dal giorno 13 di 6.094 segnalazioni di rientro e 2.357 telefonate di informazioni Dalla giornata di ieri sono stati eseguiti 1.468 tamponi e 107 test sierologici.

18:01 - A Capri quattro tamponi negativi

Sul sito istituzionale del Comune di Capri (Napoli) è stato pubblicato il bollettino giornaliero sugli esiti dei tamponi eseguiti dall'Asl Napoli 1. Dalla lettura è risultato che ad oggi il numero dei tamponi positivi sono rimasti fermi a due (quelli riguardanti le studentesse che ritornavano da un viaggio in Grecia) mentre quelli in attesa di refertazione riguardanti i quattro familiari delle ragazze sono risultati negativi. Identica situazione nel Comune di Anacapri , dove il dato resta fermo ad un positivo , mentre i tamponi sono risultati negativi per i tre familiari della quarta studentessa che faceva parte del gruppo .
"Questa notizia è importante e contribuisce a rasserenare il clima intorno a questa vicenda che ha assunto toni, nei giorni scorsi , veramente spropositati .Continuano però i controlli da parte dell'Asl e l'attenzione rimane massima da parte del Comune di Capri attraverso la mia persona insieme al consigliere delegato alla Sanità Bruno D'Orazi", dice il sindaco di Capri, Marino Lembo. "Inoltre poiche' in questi giorni si e' verificato un massiccio afflusso di turisti si e' deciso di adottare l'uso della mascherina in tutto il Centro Storico e a Marina Grande h 24 fino al 30 agosto nell'ottica di mantenere alto il livello di sicurezza sia per i nostri ospiti sia per i nostri concittadini", conclude il sindaco.

17:44 - In Campania 18 nuovi contagi

Sono 18 oggi le persone risultate positive al Covid (di cui 7 provenienti dall'estero, o contatti di precedenti casi di rientro) su 1723 tamponi eseguiti nelle strutture della Campania. Lo rende noto l'Unità di Crisi della Regione Campania. Il totale dei positivi, dall'inizio dell'emergenza in regione sale a 5232 mentre i tamponi 'processati' sono 358504. Nella giornata di oggi non si segnalano deceduti. I guariti di oggi sono 16 (il totale di 4303).

12:56 – Il sindaco di Ercolano: “Prudenza, covid ancora tra noi”

Un pensiero a quanti sono deceduti per il covid nei mesi del lockdown, ''a chi non ha avuto neanche l'abbraccio e il conforto dei propri cari, né un funerale''. Così il sindaco di Ercolano (Napoli), Ciro Buonajuto, si è rivolto ai fedeli questa mattina nel tradizionale discorso nella Basilica di S. Maria a Pugliano al termine della liturgia per la Madonna Assunta, patrona della città. ''In questo momento, seppur non grave come nei mesi scorsi, il pericolo non è passato e per questo chiedo a tutti voi di continuare a conservare un atteggiamento e un comportamento prudente. Ma soprattutto vi chiedo di aiutarmi a parlare ai più giovani affinchè vengano evitati gli assembramenti e si possa avere un comportamento responsabile'' ha detto il primo cittadino. ''Il covid è un nemico invisibile, non è stato ancora sconfitto e non possiamo sapere in autunno cosa succederà. Per questo vi chiedo di lottare uniti contro questo male dimostrando, come già fatto nei mesi scorsi, grande rigore e responsabilità. Anche per questo l'amministrazione - ha concluso - quest'anno non ha organizzato feste di piazza perché dobbiamo dare un segnale: la lotta contro il coronavirus è una lotta che stiamo ancora combattendo e che non abbiamo del tutto vinto''.

12:42 - Screening a popolazione di Sant'Antonio Abate: entro 48 ore verifica completata

"Prosegue lo screening di massa sulla popolazione di Sant'Antonio Abate. Entro 48 ore sarà completata la verifica del monitoraggio deciso dal Presidente della Regione per spegnere sul nascere il focolaio relativo a due strutture ricettive della zona dove si sono registrati nei giorni scorsi decine di positivi". E' quanto rende noto l'Unità di crisi della Regione Campania. "Al momento, nelle 15 postazioni allestite dall'Asl Napoli 3 nel Comune di Sant'Antonio Abate, sono stati sottoposti a test rapidi e tamponi oltre cinquemila cittadini. In collaborazione diretta con l'Istituto Zooprofilattico e gli altri laboratori, è in corso di verifica oltre mille tamponi, tra i quali una decina sono risultati positivi", si legge in una nota . "Raccomandiamo ai nostri concittadini - dice il presidente della Regione, Vincenzo De Luca - la massima prudenza e collaborazione. Per il resto si lavora con grande determinazione per eliminare ogni possibile focolaio".

11:43 - Asl Napoli 1: "Su tamponi per chi rientra dall'estero nessun pasticcio"

Sui tamponi per i cittadini che rientrano dall'estero non è stato creato alcun pasticcio. E' quanto dice l'Asl Napoli 1 in una nota precisando "è utile chiarire che la sera del 12 agosto 2020, a pochi minuti dall'entrata in vigore dell'ordinanza (la n°67 del 12 agosto 2020) del presidente Vincenzo De Luca, l'Asl Napoli 1 Centro ha messo a disposizione dei propri utenti l'email per provvedere alle segnalazioni da parte di quanti sarebbero dovuti rientrare da paesi interessati dall'ordinanza stessa. Alla mail si affianca il numero verde 800909699 che funziona, ininterrottamente, dal 5 febbraio 2020. Inoltre, per snellire la realizzazione dei tamponi e offrire ai cittadini un servizio ancor più efficiente, l'ASL Napoli 1 Centro ha prima supportato il Cotugno, il 13 e il 14 agosto, per fare tamponi alle centinaia di persone che in barba alle regole dettate dall'Ordinanza presidenziale (la n°68 del 13 agosto 2020) si sono recate in ospedale e, poi, organizzato al Frullone una postazione fissa (attiva dalle ore 9,00 del 15 agosto; la postazione sarà attiva tutti i giorni dalle ore 9,00 alle ore 18,00) alla quale afferire volontariamente e previa segnalazione via mail, riservata ai cittadini residenti sul territorio di competenza". "Notizia riportata peraltro da tutte le principali testate giornalistiche campane che, correttamente, hanno evidenziato la possibilità di sottoporsi al tampone presso la sede via Comunale del Principe n°13/A (c.d. Frullone) a partire dalle ore 9 del 15 agosto. Se è comprensibile che alcune decine di cittadini abbiano provato comunque a presentarsi al Frullone il giorno 14 agosto (gli stessi sono stati subito indirizzati alla postazione dell'ASL Napoli 1 Centro al Cotugno, dove hanno ricevuto la prestazione del tampone), resta del tutto incomprensibile che si possa utilizzare questo tentativo accusando l'Asl stessa di un "pasticcio" in realtà inesistente e che offende il gran lavoro messo in campo anche in giorni nei quali la stragrande maggioranza delle persone è in ferie mentre, per dovere, gli operatori sanitari continuano ad essere a lavoro per garantire salute", precisa ancora la nota. "Nel comunicato stampa diramato il 14 agosto dall'Asl Napoli 1 Centro veniva infatti chiarito: 'Si comunica che tutti coloro che avranno inoltrato richiesta alla email sopra indicata potranno recarsi il giorno successivo alla postazione fissa tamponi viaggiatori ubicata in Napoli alla via Comunale del Principe n°13/A (c.d. Frullone) ove sarà possibile eseguire il tampone solo ed esclusivamente se registrati in piattaforma a seguito invio email'. Nessun pasticcio, dunque, se non da parte di chi avrebbe il compito di informare i cittadini e invece preferisce proporre suggestioni negative che alimentano un clima di diffidenza in un momento estremamente delicato, finalizzato a far passare l'Asl Napoli 1 Centro come un'Azienda governata in modo disordinato e confuso", precisano ancora dall'Asl. "La migliore risposta a queste mistificazioni - dice il direttore generale Ciro Verdoliva - è continuare a lavorare a testa bassa, anche se c'è molta amarezza nel dover subire questi continui attacchi diffamatori. Colgo l'occasione per ringraziare tutti i dipendenti di tutte le articolazioni organizzative aziendali che lavorano per garantire la sicurezza e la salute dei cittadini".

10:39 - De Luca ai giovani: “Massimo senso responsabilità”

"Per Ferragosto un invito a tutti, soprattutto ai giovani, ad avere il massimo senso di responsabilità e ai gestori dei locali a rispettare rigorosamente le norme di sicurezza in vigore", è questo l'appello lanciato sui social dal presidente della Giunta regionale della Campania, Vincenzo De Luca.

10:28 - Controlli dei carabinieri per rispetto norme anti Covid

n occasione del Ferragosto i Carabinieri del comando provinciale di Napoli, del gruppo per la tutela del lavoro nonché personale dell'ispettorato territoriale del lavoro di Napoli stanno proseguendo l'attività di controllo per verificare la corretta applicazione delle norme a tutela della sicurezza nei luoghi di lavoro in relazione ai vigenti protocolli governativi, condivisi con gli organismi di rappresentanza delle parti datoriali e delle maestranze, circa le misure per il contenimento della diffusione del virus "covid-19". I controlli nei luoghi della "movida", nelle discoteche, negli stabilimenti balneari e in tutti i luoghi di potenziale assembramento hanno il duplice scopo di tutelare la salute pubblica e garantire la sicurezza dei lavoratori, contrastando l'impiego "in nero" . Gli accertamenti sinora effettuati durante il periodo di crisi sanitaria nella sola provincia di napoli già dal mese di marzo hanno visto circa 300 imprese controllate con 4000 lavoratori occupati, 189 sanzioni contestate per il mancato rispetto della normativa anti covid, 41 datori di lavoro deferiti all'autorità giudiziaria e 76.500 euro di sanzioni amministrative elevate. Più grave, invece, la situazione connessa alla tutela della sicurezza negli ambienti di lavoro, dove è stata constatata una maggiore tendenza alle violazioni alla normativa, soprattutto nel settore dell'edilizia, colpito da alcuni gravi incidenti anche mortali, nel quale sono state controllate nel mese di luglio dai carabinieri e dal personale dell'ispettorato del lavoro, dell'ASL e del comando provinciale dei vigili del fuoco, che hanno operato con grande sinergia attraverso il costante coordinamento della prefettura e con il supporto aereo del nucleo elicotteri carabinieri di Pontecagnano, 41 imprese edili di cui 30 risultate irregolari. In particolare, su 126 operai, 38 erano occupati "in nero" e senza alcuna garanzia, 4 dei quali percettori di reddito di cittadinanza. Le verifiche hanno comportato 15 provvedimenti di sospensione dell'attività imprenditoriale ed un sequestro penale per gravi violazioni alla sicurezza (73 complessive quelle contestate), che hanno comportato ammende per 530mila euro, mentre le violazioni amministrative elevate sono state 52, con sanzioni pecuniarie ammontanti a 177mila euro.

8:07- Rientri; i dati registrati dalle Asl campane

Dalla giornata di giovedì 13 agosto sono 3.328 le segnalazioni di rientro e 1.627 le telefonate di informazioni arrivate a seguito all'ordinanza della Regione Campania sui rientri dall'estero. Eseguiti 635 tamponi dei quali si attendono i risultati. Nel dettaglio questi sono i dati dei rientri registrati dalle Asl nel territorio della regione Campania: ASL NA1 428 segnalazioni e 465 telefonate di informazioni; ASL NA 2 650 segnalazioni e 250 telefonate di informazioni; ASL NA3 373 segnalazioni; ASL BN 260 segnalazioni e 240 telefonate di informazioni; ASL AV 500 segnalazioni; ASL CE 462 segnalazioni e 452 telefonate di informazioni; ASL SA 655 segnalazioni e 220 telefonate di informazioni.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.