Coronavirus Campania, De Luca: "Virus non è alle spalle, è al nostro fianco"

Campania

Così il governatore: "'Avremo una fase di transizione di alcuni mesi, fino a quando non ci sarà la disponibilità del vaccino. Non è un problema ma bisogna essere responsabili"

Il nuovo live con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

''Il contagio non è cancellato, non è alle nostre spalle, è a fianco a noi. Il governo nazionale ha aperto tutto a inizio giugno, comprese le frontiere: forse lì sarebbe stato meglio usare un po' di prudenza in più''. Lo ha detto Vincenzo De Luca

Risulta indagata anche Roberta Santaniello, dirigente dell'ufficio di gabinetto della Giunta regionale della Campania, nell'inchiesta della Procura di Napoli sulla realizzazione degli ospedali Covid a Napoli, Caserta e Salerno, che vede coinvolti anche il dirigente dell'Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva, il consigliere regionale Luca Cascone e il presidente della Soresa, Claudio Cuccurullo. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

17:25 - In Campania due nuovi contagi

Due positivi al Coronavirus in Campania, è questo il dato dell'ultimo bollettino diffuso dall'unità di crisi della Regione. I tamponi effettuati nelle ultime ventiquattro ore sono 928 per un totale 338.946. Il totale dei positivi viene aggiornato a 5.022. Non si registrano nuovi deceduti per cui il totale resta fermo a 436. Sono sette i guariti del giorno per un totale di 4.194.

12:02 - Vincenzo De Luca: "Virus non è alle spalle, è al nostro fianco"

''Il contagio non è cancellato, non è alle nostre spalle, è a fianco a noi. Il governo nazionale ha aperto tutto a inizio giugno, comprese le frontiere: forse lì sarebbe stato meglio usare un po' di prudenza in più''. Lo ha detto Vincenzo De Luca. Poi: ''Avremo una fase di transizione di alcuni mesi, fino a quando non ci sarà la disponibilità del vaccino. Non è un problema ma bisogna essere responsabili. Uso mascherina e lavaggio delle mani sono indispensabili. Negli ultimi giorni ho firmato ordinanze relative all'utilizzo di autobus, mezzi di trasporto, traghetti. L'uso della mascherina è obbligatorio quando ci sono assembramenti. Come è obbligatorio se si va al ristorante fornire le generalità e un numero di telefono. Un ragazzo romano trovato positivo era stato a cena in un ristorante della costiera: quando abbiamo chiamato il titolare per chiedere di ricevere i dati delle presenze nella sera in cui il giovane era stato lì, abbiamo scoperto che metà dei presenti aveva dato un numero di telefono falso. Così facendo non prendete in giro me, prendete in giro voi stessi''.

11:52 - Vincenzo De Luca: "Campania esempio di correttezza amministrativa"

"Abbiamo fatto un lavoro straordinario grazie alla collaborazione dei cittadini e del personale medico e sanitario. Abbiamo evitato una ecatombe: a livello nazionale aspettavano un disastro in regione Campania. Abbiamo invece dato prova di corretta attività amministrativa e di ordine. Tra i tanti risultati, ce n'è uno che è incontestabile: fino a qualche mese fa quando si parlava di Campania ci ridevano indietro; ora possiamo camminare a testa alta in Italia e in Europa. Anzi, possiamo dire che qualche lezione da Napoli e della Campania possiamo darla". A dirlo il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca.

11:06 - Sos parrucchieri a Caserta, con Covid sono aumentati abusivi

Con l'emergenza Covid, ha raggiunto punte del 50% la piaga dell'abusivismo commerciale nel settore dei parrucchieri e acconciatori della provincia di Caserta. Per questo la categoria lancia un allarme alla prefettura e alle forze dell'ordine. Secondo la Confcommercio di Caserta, che si basa sulle segnalazioni ricevute anche durante la quarantena, sarebbero migliaia infatti gli esercenti abusivi che operano indisturbati in tutto il territorio provinciale in barba a qualsiasi norma sulla sicurezza e soprattutto mettendo a rischio la salute propria e anche quella delle clienti. Un fenomeno preoccupante che rischia di innescare un circolo vizioso con conseguenze drammatiche per l'intera categoria; in tanti infatti rischiano di dover chiudere i battenti o, peggio, potrebbero decidere di fare ricorso a prestiti usurai pur di sopravvivere. 

10:27 - Inchiesta ospedali covid Campania, indagata dirigente Regione

Roberta Santaniello, dirigente dell'ufficio di gabinetto della Giunta regionale della Campania, è indagata nell'ambito dell'inchiesta della Procura di Napoli (coordinata dal pm Mariella Di Mauro insieme al procuratore aggiunto Giuseppe Lucantonio) sulla realizzazione degli ospedali Covid a Napoli, Caserta e Salerno durante l'emergenza sanitaria. Lo rendono noto organi di stampa. Alla dirigente, a cui è stato sequestrato il telefono cellulare e il computer, viene contestato il reato di turbativa d'asta. Gli investigatori stanno cercando di fare luce sulle gare della Soresa (la centrale per gli acquisti per enti sanitari, società partecipate, enti strumentali e altre PA della Regione Campania) nei giorni in cui la regione era alle prese con il cosiddetto "picco" della pandemia. Lo stesso reato viene contestato dagli inquirenti anche al dirigente dell'Asl Napoli 1 Ciro Verdoliva, al consigliere regionale Luca Cascone e al presidente della Soresa, Claudio Cuccurullo. 

7:29 - In Campania quattro nuovi positivi su 826 tamponi

Quattro nuovi positivi su 826 tamponi eseguiti in 24 ore: questo il dato giornaliero dell'Unità di crisi in Campania. Si è registrata anche una vittima (totale complessivo 436) e ci sono state sette guarigioni, portando il totale a 4.187. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24