Camorra, caso di “lupara bianca” nel Napoletano: arrestato 34enne

Campania
©Ansa

La moglie di Vincenzo Pellino, vittima già affiliata al clan Pezzella, denunciò la scomparsa del proprio marito lo scorso 14 febbraio: il suo corpo non è stato ritrovato. Un uomo risulta indiziato di omicidio volontario in concorso, occultamento di cadavere, porto e detenzione illegale d’arma da fuoco

Il 14 febbraio scorso la moglie ne denunciò la scomparsa: oggi c'è un arresto per l'omicidio di Vincenzo Pellino. Un 34enne, contiguo al clan camorristico Pezzella (attivo a Cardito e nei Comuni limitrofi) è destinatario di un’ordinanza di custodia cautelare in carcere: risulta gravemente indiziato di omicidio volontario in concorso, occultamento di cadavere, porto e detenzione illegale di arma da fuoco.

Le indagini

Le indagini hanno accertato che Pellino, già affiliato allo stesso clan, il 13 febbraio aveva incontrato l'indagato nei presi di un negozio di Frattamaggiore e i due si erano allontanati a bordo dell'auto dell'arrestato. Da quel momento, nessuno ha più visto la vittima. Un caso di “lupara bianca”: il corpo di Pellino non è stato ritrovato.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24