Coronavirus Campania, troppa folla a Capri: sos del sindaco per rispetto delle regole

Campania

Così Marino Lembo: "La richiesta di più agenti serve a poter meglio monitorare la situazione e tenere sotto controllo non solo gli sbarchi ma anche le stradine del centro storico, dalla piazzetta alle viuzze laterali"

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania

 

Il weekend particolarmente affollato di turisti, con la piazzetta e le stradine ricolme di gente che hanno messo a dura prova il rispetto delle regole anti Covid, ha convinto il sindaco di Capri, Marino Lembo, a inviare una lettera al Prefetto di Napoli e ai vertici delle forze dell'ordine, il comandante provinciale dei Carabinieri e il Questore, per chiedere che nei fine settimana venga aumentato il contingente presente sull'isola. (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI)

17:59 – Turismo, a Ischia e Procida oltre 38mila sbarchi

Arrivi in lieve ma costante aumento per Ischia e Procida: le capitanerie di porto isolane hanno diffuso i dati relativi all'ultimo fine settimana secondo i quali sull'isola verde sono sbarcate oltre 31.000 persone in tre giorni mentre a Procida gli sbarchi hanno totalizzato 7.163 unità. Per entrambe le isole la maggioranza degli ospiti arrivati è ripartito entro la domenica: ad Ischia Porto in particolare sono state registrate ben 10.000 persone ripartite nell'ultimo giorno del weekend, la cui gestione ha impegnato oltre la Guardia Costiera anche i volontari della Protezione Civile e del personale delle forze di polizia locali.

17:07 – In Campania sei nuovi positivi e quattro i guariti

In Campania, secondo i dati resi noti dall'Unità di crisi regionale, sono sei le persone risultate positive nelle ultime ore a fronte di 276 tamponi 'processati' Quindi il totale dei positivi e di 4.833 a fronte di 312536 eseguii. Oggi sono 4 i guariti, nessun decesso- Totale guariti: 4.104 (di cui 4.104 totalmente guariti e 0 clinicamente guariti. Vengono considerati clinicamente guariti i pazienti che, dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all'infezione virologicamente documentata da SARS-CoV-2, diventano asintomatici per risoluzione della sintomatologia clinica presentata ma sono ancora in attesa dei due tamponi consecutivi che ne comprovano la completa guarigione).

15:29 - De Luca: “Pronti altri otto posti di terapia intensiva”

"Inauguriamo oggi altri otto posti di terapia intensiva al Policlinico Federico II. La nostra programmazione sanitaria è calibrata sulle ipotesi sempre più gravi, poi lavoriamo perché questo non accada, ma se vogliamo essere all'avanguardia nel combattere il covid19 dobbiamo essere un passo avanti su possibili criticità", ha detto il governatore della Campania Vincenzo De Luca nel corso dell'apertura del nuovo reparto al secondo Policlinico di Napoli. "Il Policlinico ha già dato una splendida risposta - ha aggiunto - nel corso dell'emergenza covid. Qui abbiamo realizzato una struttura di ostetricia e ginecologia dedicata alle partorienti con il virus, il Policlinico è uno dei punti di eccellenza della sanità regionale. Ora pensiamo a potenziare alcune strutture, come sui multitrapianti, su cui useremo anche queste terapie intensive. Ancora abbiamo una quota di mobilità passiva anche sui trapianti, in particolare sul fegato verso la Lombardia".

"Le strutture sanitarie che abbiamo allestito e stiamo preparando, se non c'è una seconda ondata di contagi di covid19 resteranno a disposizione dei cittadini e saranno usate a rotazione. Non è che smantelliamo la protezione civile se non c'è un terremoto l'anno".ha aggiunto De Luca riferendosi alle polemiche per le terapie intensive allestite per il covid-19 e rimaste vuote nel momento di regressione del virus. "Noi - ha ribadito De Luca - dobbiamo arrivare a 800 posti di terapia intensiva. È chiaro che non saranno occupati tutti subito e speriamo che non lo siano. Ma su indicazione del ministero della sanità dobbiamo avere le strutture adeguate per reggere una possibile ondata di ritorno del contagio anche rilevante".

12:01 - Riapre al pubblico area del Parco dei Camaldoli

Riapertura al pubblico, oggi, per una delle aree del parco Parco dei Camaldoli, precisamente quella con ingresso da via Agnolella. Sia l'area che le alberature, si legge in una nota del Comune di Napoli, sono state interessate da lavori di messa di messa in sicurezza che hanno permesso stamattina l'apertura dell'ingresso di via Agnolella, alla presenza del sindaco Luigi de Magistris, dell'assessore al verde Luigi Felaco, del presidente della Municipalità Paolo De Luca e del presidente della Commissione ambiente Gaudini. Questi i giorni e gli orari di apertura del varco di via Agnolella nel periodo estivo: da lunedì a venerdì dalle 13:30 alle 19:30 

7:59 - Troppa folla a Capri, sos del sindaco per rispetto regole

Il weekend particolarmente affollato di turisti, con la piazzetta e le stradine ricolme di gente che hanno messo a dura prova il rispetto delle regole anti Covid, ha convinto il sindaco di Capri, Marino Lembo, a inviare una lettera al Prefetto di Napoli e ai vertici delle forze dell'ordine, il comandante provinciale dei carabinieri e il questore, per chiedere che nei fine settimana venga aumentato il contingente presente sull'isola. "La richiesta di più agenti - spiega Lembo - serve a poter meglio monitorare la situazione e tenere sotto controllo non solo gli sbarchi ma anche le stradine del centro storico, dalla piazzetta alle viuzze laterali, in questo fine settimana prese d'assalto dagli habitué della movida".

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24