Aversa, false assunzioni per indennità disoccupazione: 662 denunce

Campania
©Fotogramma

Dalle indagini è emerso che si trattava di imprese fittizie, definite dagli inquirenti delle "scatole vuote" - fittizi erano anche i contratti di lavoro - utilizzate, con la complicità di consulenti fiscali e del lavoro, esclusivamente per ottenere indebitamente i sussidi pubblici

Ad Aversa, nel Casertano, la guardia di finanza ha scoperto diverse centinaia di false assunzioni finalizzate a far avere a falsi lavoratori, che poi venivano licenziati, le indennità di disoccupazione, provocando un danno all'Inps stimato in due milioni di euro.

L'inchiesta

L'inchiesta è stata condotta su 27 società. Focalizzandosi sui primi cinque mesi del 2020 ha consentito di denunciare ben 662 persone, tra cui sei consulenti ideatori della truffa. Dalle indagini è emerso che si trattava di imprese fittizie, definite dagli inquirenti delle "scatole vuote" - fittizi erano anche i contratti di lavoro - utilizzate, con la complicità di consulenti fiscali e del lavoro, esclusivamente per ottenere indebitamente i sussidi pubblici.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24