Coronavirus, Università Federico II: 1.428 laureati durante lockdown

Campania

A causa dell'emergenza sanitaria, l'ateneo di Napoli ha inoltre consentito di far svolgere 12.952 esami, tutti rigorosamente in modalità a distanza, dal 9 marzo al 9 aprile

Il nuovo LIVE con tutti gli aggiornamenti di oggi in Campania 

1.428 laureati e 12.952 esami sostenuti, tutti rigorosamente in modalità a distanza, dal 9 marzo al 9 aprile. Numeri che testimoniano come l'Università Federico II abbia dato la sua risposta all'emergenza generata dal lockdown, dall'improvviso blocco di tutta l'attività erogata tradizionalmente a causa del coronavirus.
Il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta su Facebook, ha nel frattempo affermato: "Si sta ragionando sulla fase due. E' del tutto evidente che siamo chiamati a fare un altro sacrificio di due settimane, è difficile per tutti ma rischiamo di perdere tutto per una impazienza che sarebbe ingiustificata". Il presidente della regione ha anche aggiunto che scatterà l'obbligo delle mascherine: "Prima vogliamo metterne in produzione 3, 3 milioni e mezzo. Poi, a fine mese, sarà imposto l'uso" (TUTTI GLI AGGIORNAMENTI).

19:29 - Cardinale Sepe ai detenuti: "Capisco la vostra ansia"

"Vi scrivo in questi giorni difficili - afferma l'arcivescovo di Napoli, Crescenzio Sepe, in una lettera inviata ai detenuti in occasione del Venerdì Santo e letta al termine della Via Crucis -, pieni di paure e di preoccupazioni per il diffondersi di un virus che si sta espandendo in Italia e in molte parti del mondo e che colpisce soprattutto le persone più fragili come gli anziani. Capisco che anche voi siete in ansia per voi stessi e per le vostre famiglie, e che la condizione di reclusione vi tiene lontani dai vostri affetti in un momento così pieno di incertezze".
"Una condizione - si legge nella lettera - che è resa ancora più difficile dal fatto che non potete fare i colloqui con i vostri cari, per impedire che il contagio possa entrare all'interno del carcere. So che comunque state comunicando attraverso i telefonini cellulari anche con chiamate in video, anche se non è la stessa cosa che vedersi di persona, ma è comunque un modo per non interrompere i legami e per guardare negli occhi le persone a cui volete bene", aggiunge il presule. "E allora vi chiedo di mandare alle vostre mogli, ai vostri figli e alle vostre madri, il mio abbraccio paterno, e invoco su tutti la mia benedizione. Dite che il Cardinale vi è vicino e prega per voi", conclude Sepe.

19:16 - A Napoli via Crucis a porte chiuse nel Duomo

La Via Crucis"guidata dall'arcivescovo di Napoli, Crescenzio Sepe, si è svolta all'interno del Duomo di Napoli a porte chiuse e sarà trasmessa da Canale 21. Il commento delle 14 Stazioni, preparato da persone del mondo carcerario, è stato letto da don Franco Esposito, direttore della Pastorale Carceraria, e da una Suora delle Suore della Carità di Santa Giovanna Antida, Volontaria nelle Carceri. Al termine, una riflessione conclusiva del Cardinale, il quale ha letto una Lettera da lui indirizzata ai detenuti.

18:31 - Si tuffa in mare a Napoli: sanzionato 68enne

Ha pensato di approfittare della giornata primaverile per farsi una nuotata in mare alla rotonda Diaz a Napoli, ma è stato notato dall'equipaggio di un elicottero dei Carabinieri del nucleo di Pontecagnano che ha segnalato la posizione dell'uomo a una pattuglia del nucleo radiomobile. Il 68enne è stato raggiunto e sanzionato.

17:17 - Pozzuoli 'blindata' a Pasqua e Pasquetta

Pozzuoli 'blindata' nei giorni di Pasqua e Pasquetta. Una ordinanza del sindaco di Pozzuoli, Vincenzo Figliolia, vieta il transito temporaneo, in entrata e in uscita dal territorio comunale, di ogni automezzo per i giorni di domenica 12 aprile e lunedì 13 aprile 2020, dalle ore 6 alle ore 23. Accesso e uscita dalla città saranno consentiti solo per motivi di salute, per eccezionali esigenze lavorative e per stato di necessità straordinario e urgente attraverso un'autocertificazione da consegnare alle forze dell'ordine.
Il provvedimento è stato dettato dalla preoccupazione che le vacanze pasquali e le giornate di sole potrebbero "indurre la popolazione ad allentare il rigore nell'osservanza delle misure di contenimento, vanificando con ciò gli sforzi compiuti fino ad oggi". Inoltre, il sindaco ritiene "necessario dare esecuzione ad ogni ulteriore possibile misura per arginare il rischio, ancora alto, della diffusione del contagio". Il mancato rispetto degli obblighi imposti dall'ordinanza sarà punito con la sanzione amministrativa del pagamento di una somma che va da 400 a 3.000 euro.

17:13 - In Campania 3442 pazienti positivi

I pazienti positivi al Coronavirus in Campania sono 3.442 a fronte di 31745 tamponi effettuati. È quanto fa sapere l'Unità di Crisi, specificando che i dati sono aggiornati alle 23,59 della giornata di ieri. I deceduti sono 231 mentre i pazienti guariti 248 (di cui 175 totalmente guariti e 73 clinicamente guariti). Il riparto per provincia è il seguente. Provincia di Napoli: 1.772 (di cui 741 Napoli Città e 1031 Napoli provincia). Provincia di Salerno: 513. Provincia di Avellino: 397. Provincia di Caserta: 359. Provincia di Benevento: 149. Altri in fase di verifica Asl: 252.

16:18 - Napoli, consegnati 32 pc agli studenti dell'istituto Borsellino

La polizia municipale di Napoli ha presenziato alla consegna da parte dell'I.C. Borsellino di 32 computer alle famiglie degli alunni che ne erano privi. Erano presenti le assessore Clemente e Palmieri. La scuola provvederà anche a fornire tablet con scheda telefonica ai nuclei familiari privi di possibilità di connessione. Le scuole di Napoli stanno infatti rispondendo con impegno alle necessità delle famiglie che non hanno mezzi informatici propri per favorire la Didattica a distanza e il Comune ha attivato un importante servizio di sostegno che tramite operatori di Napoli servizi si occupa, su richiesta, del ritiro dei tablet e pc presso le sedi scolastiche per poi recapitarli alle famiglie. Per ottenere questo servizio, le scuole possono inoltrare una mail con le informazioni e un recapito per la reperibilità agli indirizzi info@napoliservizi.com e inclusione.sociale@comune.napoli.it (inserendo per conoscenza la mail dell'assessorato alla scuola ). 

15:10 - Comune Aversa dona uova di pasqua a carcerati

Uova di Pasqua sono state donate dal Comune di Aversa (in provincia di Caserta) ai detenuti della locale casa circondariale. "Un atto di solidarietà e umanità in un periodo difficile" spiega il sindaco di Aversa Alfonso Golia. "Insieme ai responsabili di Caritas diocesana, Protezione civile, Croce rossa e Polizia municipale - prosegue - abbiamo voluto compiere questo gesto nei confronti di chi in questo periodo di emergenza, in ottemperanza della normativa vigente, non può ricevere visite dai familiari a causa della sospensione dei colloqui".

15:09 - Detenuti Poggioreale donano soldi al Cotugno

"1.607 euro per l'Azienda Ospedaliera Dei Colli 'Cotugno' di Napoli. Li hanno raccolti circa 300 detenuti della C.C. di Poggioreale appartenenti ai reparti di Firenze, Genova e Milano, per manifestare il loro sentimento di vicinanza e ringraziamento al personale sanitario". A dare la notizia, con un tweet, è il ministero della Giustizia.

14:49 - De Luca: "Fase 2? Non prima di 2 settimane"

"Si sta ragionando sulla fase due. E' del tutto evidente che siamo chiamati a fare un altro sacrificio di due settimane, è difficile per tutti ma rischiamo di perdere tutto per una impazienza che sarebbe ingiustificata". Lo ha detto il governatore della Campania, Vincenzo De Luca, in diretta streaming. Il presidente della Regione ha spiegato che la ripresa non ci sarà quando si avrà la certezza di aver risolto il contagio, ma "quando si avrà la certezza che è stato contenuto il contagio cioè è stato bloccato il percorso di crescita delle infezioni, contiamo di a bloccato il percorso di crescita delle infezioni contiamo di arrivare a questo risultato tra fine aprile e inizio maggio". Poi ha chiamato in causa la ripresa delle attività economiche: "Già a fine mese ad esempio pensiamo all'edilizia che comporta attività lavorativa all'aperto, potremo dare respiro alle attività di manutenzione delle strutture balneari". Ha poi aggiunto che ci sono "attività alimentari, di produzione di cibo preconfezionato da consegnare a domicilio, alla fine del mese potremo cominciare a far ripartire queste attività".
Anche in Campania, inoltre, scatterà l'uso obbligatorio delle mascherine. De Luca ha affermato: "Qui ancora non c'è l'uso obbligatorio perché prima vogliamo mettere in produzione 3, 3 milioni e mezzo di mascherine. Poi, a fine mese, sarà obbligatorio l'uso. Dalla prossima settimana iniziamo a distribuire le mascherine alle farmacie, ai medici di medicina generale, alla residenze sanitarie assistite ai servizi sociali dei comuni". Il governatore ha anche spiegato che "saranno messe in vendita nei supermercati e tabacchi a prezzo dimezzati rispetto a quello di costo. Tra due settimane l'uso sarà obbligatorio".

14:21 - Torre del Greco, volontari a supporto di forze dell'ordine per Pasqua

I volontari delle associazioni ambientaliste supporteranno il lavoro delle forze dell'ordine per evitare assembramenti o possibili scampagnate in occasione dei giorni di Pasqua e Pasquetta. È quanto stabilito a Torre del Greco (in provincia di Napoli) in seguito ad un incontro che il sindaco Giovanni Palomba ha avuto con i rappresentanti di polizia, carabinieri, guardia di finanza e polizia municipale. In particolare i volontari saranno dislocati nei sentieri naturalistici nell'area del parco del Vesuvio, quelli che di norma sono presi d'assalto dagli escursionisti del Lunedì in Albis, e anche lungo le spiagge tra via Litoranea e la zona La Scala, quest'ultima posta a ridosso della vicina Ercolano.

13:49 - 30enne in giro con marijuana: denunciato

Camminava per strada con le dosi di marijuana in tasca, pronto ad effettuare probabilmente qualche consegna a domicilio, quando è stato fermato e denunciato da una volante della Polizia di Stato impegnata nei servizi di controllo anti-Covid-19. E' accaduto a Trentola Ducenta, nel Casertano. Un 30enne deve ora rispondere di detenzione ai fini di spaccio e dovrà inoltre pagare la sanzione amministrativa prevista dalle disposizioni governative emanate per contenere la diffusione del Coronavirus. I poliziotti del Commissariato di Aversa hanno notato l'uomo durante uno dei consueti pattugliamenti del territorio, gli hanno chiesto dove stesse andando, ma l'uomo ha iniziato a farfugliare nervosamente, ed è stato così perquisito. Dalle tasche sono così spuntate sette dosi di marijuana per un peso di 12 grammi. Gli agenti sono poi andati a casa del trentenne, trovando altri grammi di droga. Altre due persone sono state invece sorprese e sanzionate dalla Polizia di Stato a San Prisco mentre sorseggiavano un aperitivo in un bar che doveva essere chiuso. Multe anche per la titolare del locale.

13:42 - Confindustria Caserta: "Mille pacchi alimentari nella provincia"

Già mille pacchi alimentari consegnati in tutta la provincia di Caserta, e nelle prossime tre settimane si arriverà a 3000 pacchi. Lo rende noto Confindustria Caserta, che in questo periodo di emergenza sanitaria ed economica, ha organizzato, attraverso la rete delle aziende associate, numerose iniziative i favore delle fasce più deboli. "L'obiettivo dell'Unione degli Industriali - spiega il presidente Gianluigi Traettino - è stare accanto a chi ha più bisogno, soprattutto in prossimità delle festività pasquali, che quest'anno saranno celebrate in una maniera del tutto anomala. Come imprenditori - prosegue - sentiamo forte il senso di responsabilità nei confronti della comunità in cui viviamo e operiamo e siamo convinti che tutti insieme supereremo questo momento durissimo. Gradualmente dobbiamo ripartire, garantendo la tutela della salute dei lavoratori e, al tempo stesso, il rilancio dell'economia campana". 

13:35 - Controlli su spiagge e sentieri ad Amalfi

Pattugliamenti di sentieri montani e spiagge nei giorni di Pasqua e Pasquetta per scoraggiare eventuali tentativi di contravvenire ai decreti di contenimento del Covid 19. E' quanto stabilito dal sindaco di Amalfi (Salerno), Daniele Milano nel corso di una riunione monotematica del Centro Operativo Comunale svoltasi questa mattina in Comune. Il primo cittadino ha ritenuto necessario predisporre una strategia di contrasto a eventuali spostamenti non contemplati dalle prescrizioni del piano di contenimento della diffusione del Covid 19. All'incontro hanno partecipato il comandante della Compagnia Carabinieri di Amalfi,Umberto D'Angelantonio, il comandante della stazione Carabinieri,Giuseppe Flinio, il comandante dell'Ufficio Locale MarittimoOronzo Montagnae la comandante della Polizia Municipale,Agnese Martingano. Presente anche una delegazione della pubblica assistenza Millennium Amalfi che garantirà il suo supporto nel corso delle operazioni previste.

13:34 - Università Federico II: 1.428 laureati in lockdown

1.428 laureati e 12.952 esami sostenuti, tutti rigorosamente in modalità a distanza, dal 9 marzo al 9 aprile. Numeri che testimoniano come l'Università Federico II abbia dato la sua risposta all'emergenza generata dal lockdown, dall'improvviso blocco di tutta l'attività erogata tradizionalmente a causa del Coronavirus. ''Dopo circa quattro settimane da quando l'offerta didattica, gli esami, le lauree sono iniziate con l'erogazione on-line, abbiamo la possibilità di fare un bilancio che affidiamo ai numeri. Il dato acquisito al 9 aprile ci indica numeri a mio avviso importanti che testimoniano come la Federico II abbia dato una risposta a questa emergenza", sottolinea il rettore Arturo De Vivo che, annunciando nuove decisioni in merito a sedute straordinarie di laurea, pagamento delle tasse e attività degli organi collegiali, ringrazia, attraverso un video sul canale Facebook istituzionale, tutta la comunità federiciana, gli studenti e in particolare il personale del Policlinico Federico II. E conclude poi indirizzando ''a tutti, agli studenti, alle loro famiglie, al personale tecnico-amministrativo ai colleghi, un augurio soprattutto perché questa Pasqua possa segnare il passaggio a un tempo migliore".

13:10 - Sequestrato sapone antibatterico falso

La Guardia di Finanza del comando provinciale di Salerno ha sequestrato 3700 litri di sapone igienizzante che veniva "spacciato" per antibatterico in modo fraudolento. I militari della compagnia di Agropoli, nel corso di un controllo effettuato in un supermercato, hanno notato che tra i prodotti posti in vendita vi erano diversi flaconi di un detergente la cui etichetta riportava il simbolo di una "croce rossa" utilizzato nella commercializzazione dei cosiddetti "presidi medico-chirurgici", reclamizzando anche una pseudo funzione igienizzante ed antibatterica. I finanzieri hanno scoperto che il prodotto era stato immesso in commercio da un opificio di Pomigliano d'Arco (in provincia di Napoli) privo dell'autorizzazione sanitaria prevista per la produzione e commercializzazione di un qualsiasi presidio medico chirurgico. Le Fiamme Gialle hanno quindi sottoposto a sequestro 1.326 flaconi da 700 millilitri di sapone. Contestualmente si sono recati presso la società produttrice, dove hanno rinvenuto e cautelato una cisterna in acciaio contenente circa 1000 litri di sapone igienizzante pronto per l'imbottigliamento, 340 flaconi di sapone già confezionato e 32.000 etichette riportanti il logo del falso presidio medico e la falsa funzione antibatterica. I finanzieri sono riusciti a risalire anche a tutti i clienti del produttore, sequestrando altri 2.190 flaconi in un supermercato di Salerno e delegando agli altri reparti del Corpo gli ulteriori controlli. Il produttore ed i due commercianti sono stati denunciati per frode nell'esercizio del commercio.

12:56 - Napoli, mascherine donate a tecnici radiologia

Prosegue l'attività del Comune di Napoli di supporto alle categorie professionali impegnate sul fronte dell'emergenza Covid-19, un'attività che Palazzo San Giacomo effettua in aggiunta a quella che istituzionalmnete spetta alla Protezione civile Nazionale e regionale. Oggi il sindaco Luigi de Magistris ha incontrato il Presidente dell'Ordine tecnici di Radiologia e delle professioni sanitarie Francesco Ascolese a cui ha consegnato 1300 mascherine di tipo chirurgico e FFp2. Ascolese ha voluto poi ringraziare il primo cittadino "per la sensibilità e la vicinanza dimostrata, con questa donazione, verso la categoria dei tecnici di radiologia".

12:05 - De Magistris: “A Pasqua non vanifichiamo gli sforzi”

"Negli ultimi giorni c'è un po' più di gente in strada che credo sia dovuta agli acquisti per Pasqua ma le persone devono capire che questo è uno sforzo fondamentale da proseguire anche nei prossimi tre ponti di Pasqua e Pasquetta, del 25 aprile e del 1 maggio altrimenti rendiamo vani gli sforzi incredibili che noi italiani tutti quanti stiamo facendo con grande senso di responsabilità e maturità e anche Napoli ha risposto fino ad ora bene e non dobbiamo mollare". Lo ha detto il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, intervenuto a Centocittà su Rai Radio 1.
Il sindaco partenopeo ha poi parlato della cosiddetta 'Fase 2': L"a data di una possibile riapertura ce la devono dire soprattutto le autorità sanitarie competenti, ma penso che il 4 maggio potrebbe essere una data realistica per avviare una graduale ripartenza perché prolungare questi arresti domiciliari oltre i due mesi renderebbe la situazione drammatica", ha dichiarato de Magistris. 

11:49 – Venanzoni: “Buoni spesa? Paletti e poche domande”

"Poco più di 13.500 le richieste, a fronte delle 30.000 stimate, per i buoni spesa alimentari da 100 euro a settimana pervenute al Comune di Napoli ad un giorno dalla conclusione della procedura di presentazione della domanda. Sulla base degli 8,6 milioni stanziati dal Governo e dall'Amministrazione comunale, si prevedeva la possibilità di aiutare circa 30.0000 famiglie in difficoltà dovute all'emergenza CoVid-19. La metà dei buoni non verrà pertanto distribuita". Così in una nota Diego Venanzoni consigliere comunale di Napoli gruppo Pd. "Un flop - aggiunge Venanzoni - dovuto ai criteri troppo stringenti per accedere alla misura di sostegno. Negli altri grandi comuni italiani il Buono Spesa è stato esteso ad una platea di richiedenti più ampia, senza particolare restrizioni, prevedendo una graduatoria di beneficiari che dia priorità a chi non ha alcuna forma di sostegno, ma senza escludere chi già percepisce aiuti economici. A Napoli, invece, sono stati da subito lasciati fuori i percettori di reddito di cittadinanza, REI o altre forme pubbliche di sostegno. Vanno rimossi i paletti per l'accesso ed ampliata la platea di aventi diritto".

11:21 - A Napoli tavolo di esperti per orientare "fase 2"

Prevede l'istituzione di un tavolo specifico di esperti per lo studio dei dati epidemiologici della Città di Napoli la cui mappatura per territori di municipalità e di quartiere potrà orientare la cosiddetta "fase 2" dell'emergenza sanitaria, la delibera approvata dalla Giunta comunale di Napoli che, sottolinea una nota, "disegna l'indirizzo che l'Amministrazione sta utilizzando in questo periodo emergenziale dovuto al Covid-19".

11:16 - Al via il "casello tampone" all'ospedale Rizzoli di Ischia

All'ospedale Rizzoli di Ischia al via il "casello tampone", un presidio dedicato allo screening sanitario dei parenti dei positivi, asintomatici. Inoltre, nei prossimi giorni il Rizzoli darà il via a un servizio di assistenza domiciliare ai pazienti affetti da Coronavirus, che saranno visitati da una equipe dotata di strumenti per effettuare controlli e somministrare farmaci specifici per il virus.

10:47 - A Napoli hotel lancia messaggi di speranza con luce

Prima un cuore, poi la parola che nei prossimi giorni verrà sostituta con Hope, speranza. Anche a Napoli la catena internazionale di alberghi NH ha deciso di usare la luce come un pennello e la facciata del suo hotel come una tela, per trasmettere fiducia nel prossimo disegnando loghi e messaggi visibili da mezza città. 

10:41 - Il sindaco di Cesa: "Buoni spesa chiesti anche da benestanti"

Oltre 800 richieste di buoni spesa sono state presentate al Comune di Cesa, centro del Casertano con appena novemila abitanti, alcune arrivate anche da persone con redditi elevati. Una situazione che ha fatto sbottare il sindaco Enzo Guida, che nel corso di una diretta Facebook, dopo aver esplicitamente ammesso che i fondi non sono sufficienti per tutti, ha annunciato che "le domande di coloro che hanno pensato di fare i furbetti, saranno inviate alla Guardia di Finanza per gli accertamenti del caso".

10:40 - Sorpresa a vendere dolci, pastiere in beneficenza

L'attività sospesa e pastiere devolute in beneficenza per una pasticceria dell'area flegrea sorpresa dalla guardia di finanza a produrre dolci malgrado i divieti anti Covid-19. 

10:21 - Cosmetici spacciati per prodotti anti-covid nel Napoletano

La guardia di finanza ha sequestrato, nel Napoletano, cosmetici "spacciati" per prodotti anti Covid-19. Sono stati scoperti oltre 5.300 flaconi di gel igienizzante e oltre 1.500 blister di salviettine per mani con simboli ingannevoli. Individuata tra Boscoreale e Santa Maria la Carità una rete di produzione e vendita di detergenti che pubblicizzava le funzioni disinfettanti dei prodotti, pur non avendo ricevuto alcuna autorizzazione dal Ministero della Salute che ne attestasse l'efficacia. I responsabili sono stati denunciati per frode in commercio e rischiano fino a due anni di reclusione o la multa fino a duemila euro.  

7:11 - 98 positivi in Campania, in totale sono 3.442

Sono 98 le persone risultate positive al Coronavirus ieri in Campania, per un totale che è salito a 3.442 casi, mentre i tamponi eseguiti oggi sono 2.081 per un totale di 31.745. A riferirlo è l'Unità di crisi della Regione Campania. 

7:06 - Sbarcati altri 21 marittimi Costa Mediterranea

Altri 21 marittimi in servizio sulla nave Costa Mediterranea, sono sbarcati al porto di Napoli e partiti per le rispettive destinazioni. Lo riferisce la prefettura di Napoli. Come prevede l'ordinanza del ministero della Salute e del ministero dei Trasporti del 28 marzo scorso, i marittimi saranno sottoposti a sorveglianza sanitaria e isolamento fiduciario per 14 giorni, appena arrivati a destinazione. Successivamente, la nave è ripartita per il porto di La Spezia.

7:03 - Laboratori privati, da martedì test in Campania

Dal prossimo 14 aprile "i laboratori associati a Federlab, Aspat, Anisap Campania e Confindustria Campania, in possesso dei necessari requisiti provvederanno a eseguire i test sierologici finalizzati alla ricerca degli anticorpi IgM e IgG specifici per la diagnosi di infezione da Sars-CoV2, in ragione dell'approvvigionamento dei reagenti". Lo comunicano Gennaro Lamberti (Federlab), Pierpaolo Polizzi (Aspat), Fernando Umberto Mariniello (Anisap Campania) e Gianni Severino (Confindustria Campania) in una lettera indirizzata al presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, all'ad di Soresa, Corrado Cuccurullo, e al direttore per i lavori pubblici e la Protezione Civile, Italo Giulivo.

Napoli: I più letti