Traffico e spaccio di droga, nove misure cautelari nel Napoletano

Campania

Secondo le indagini dei carabinieri di Castello di Cisterna (Napoli), in un complesso popolare di Somma Vesuviana era attiva da anni un'associazione a delinquere che aveva il controllo dello spaccio sulla zona 

Nove persone sono state arrestate dai carabinieri a Somma Vesuviana, nel Napoletano con l’accusa di traffico e spaccio di stupefacenti. Il gip di Napoli ha emesso nei loro confronti, su richiesta della Dda, quattro misure di custodia cautelare in carcere, di cui una nei confronti di un uomo già detenuto, e cinque di divieto di dimora nella Regione Campania. Sequestrati nel corso dell’operazione cocaina, hashish e marijuana.

Le indagini

Secondo le indagini dei carabinieri di Castello di Cisterna (Napoli), in un complesso popolare di Somma Vesuviana era attiva da anni un'associazione a delinquere che aveva il controllo dello spaccio sulla zona. Il gruppo ruotava intorno alla famiglia D. B., ed era articolato in tre sottogruppi. Le indagini sono state realizzate attraverso intercettazioni, pedinamento e testimonianze, e confermate dalle dichiarazioni rese da alcuni collaboratori di giustizia, che hanno anche rivelato i legami della famiglia D. B. con il clan dei Mazzarella.

Napoli: I più letti