Benevento, 6 indagati per la morte dell’operaio caduto da impalcatura

Campania

La Procura ha aperto un fascicolo sul decesso del 58enne avvenuto lunedì in un cantiere all'interno della stazione ferroviaria centrale. Destinatari degli avvisi di garanzia i titolari delle imprese che stanno eseguendo i lavori e i responsabili della Rfi 

La Procura di Benevento, retta da Aldo Policastro, ha aperto un’indagine sulla morte dell’operaio caduto lunedì scorso da un’impalcatura in un cantiere all'interno della stazione ferroviaria centrale della città. Sei gli avvisi di garanzia notificati ad altrettante persone, tra cui i titolari delle imprese che stanno eseguendo i lavori e i responsabili della Rfi, che ora dovranno rispondere a vario titolo del decesso sul luogo di lavoro di Tommaso D. L., operaio di 58 anni di Afragola (Napoli).

L’incidente

Il 58enne si trovava sull’impalcatura a un’altezza di 4 metri quando è precipitato, impattando violentemente a terra e morendo sul colpo. Sul posto sono intervenuti i sanitari del 118, i quali non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’uomo. "Ennesima tragedia che poteva essere evitata. È necessario promuovere una maggiore cultura della sicurezza nei luoghi di lavoro, soprattutto dove il rischio di incidente è alto", il commento della sigla sindacale Ugl.

Napoli: I più letti