Napoli, genitori di una bimba aggrediscono un medico al Santobono

Campania

La dottoressa, in servizio al pronto soccorso, ha riportato ecchimosi sul volto e sul collo, con una prognosi di 10 giorni. I genitori hanno contestato al medico di aver sbagliato diagnosi

I genitori di una bambina di 15 mesi, arrivata ieri al pronto soccorso in codice verde per la presenza di un corpo estraneo nel lobo auricolare, hanno aggredito una dottoressa dell'ospedale pediatrico Santobono. Il medico, in servizio al pronto soccorso, ha riportato ecchimosi sul volto e sul collo, con una prognosi di 10 giorni. La notizia è stata diffusa dall'associazione "Nessuno Tocchi Ippocrate".

L'aggressione

I genitori hanno contestato al medico di aver sbagliato diagnosi perchè la piccola ha espulso il corpo estraneo, la vite di un orecchino, dopo l'applicazione di una crema anestetica, senza la necessità di un piccolo intervento per l'estrazione che era stato prospettato dal medico. Gli aggressori sono fuggiti prima dell'arrivo della Polizia.

Le parole del consigliere regionale Francesco Borrelli

"Da tempo chiediamo che vengano creati dei presidi fissi di polizia in prossimità dei pronto soccorso degli ospedali", afferma Francesco Borrelli, consigliere regionale dei Verdi.

Napoli: I più letti