Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Sparatoria Napoli, Noemi respira spontaneamente e ha aperto gli occhi

I titoli di Sky Tg24 delle ore 13 del 10/05

3' di lettura

La piccola, rimasta gravemente ferita nella sparatoria avvenuta venerdì 3 maggio in piazza Nazionale a Napoli, si trova in uno stato di sedazione e non può ancora interagire con le persone che la circondano, a cominciare dai genitori

Noemi ha aperto gli occhi e respira spontaneamente. L'apertura degli occhi è la conseguenza di una sedazione meno profonda di quella a cui era stata sottoposta nei giorni scorsi la bambina di quattro anni rimasta gravemente ferita nella sparatoria avvenuta venerdì 3 maggio in piazza Nazionale a Napoli, per la quale sono stati arrestati due fratelli. A confermarlo sono fonti interne all'ospedale pediatrico Santobono di Napoli, dove la piccola è ricoverata. La bimba si trova in uno stato di sedazione e non può ancora interagire con le persone che la circondano, a cominciare dai genitori. I segni di miglioramento della respirazione sono evidenti, ma è ancora aiutata dai macchinari e la prognosi rimane riservata.

Noemi respira spontaneamente

Secondo il bollettino medico diffuso dall'ospedale la piccola "è stata portata ad uno stato di sedazione non profonda e attualmente evidenzia una valida respirazione spontanea, supportata da ossigeno ad alti flussi, senza necessità di ventilazione meccanica".

Sottoposta a broncoscopia

"Il 9 maggio la bambina - spiega il bollettino - è stata sottoposta a broncoscopia sia a destra che a sinistra, così da permettere di liberare i bronchi da muchi e coaguli". La prognosi permane riservata.

Il commento di Giorgia Meloni

"Che emozione! - scrive su Facebook il presidente di Fratelli d'Italia, Giorgia Meloni - Anche se ancora in prognosi riservata, la piccola Noemi si è svegliata e respira spontaneamente. Un abbraccio ai genitori e ai parenti della piccola. Forza Noemi!".

Di Maio domani da Noemi

Domani, sabato 11 maggio, Luigi Di Maio sarà a Napoli per fare visita a Noemi. Alle 15.30 incontrerà tutte le articolazioni dello Stato che hanno contribuito ad arrestare i due delinquenti, per poi recarsi in ospedale, dove vedrà la famiglia e i medici che hanno in cura la bambina. "Appresa la notizia del risveglio di Noemi, il ministro ha cancellato tutti i programmi che aveva in agenda per andare a dare un abbraccio alla famiglia, mostrargli la vicinanza del governo e ringraziare di persona le forze dell'ordine e i medici per il servizio", spiegano dallo staff di Di Maio.

Le parole di Di Maio

"Noemi ha ricominciato a respirare da sola. Questa è una notizia che mi riempie di gioia e di commozione", ha scritto su  Facebook il vicepremier Luigi Di Maio. "Una notizia che arriva nel giorno in cui lo Stato, con le forze dell'ordine, è riuscito ad arrestare i due criminali che l'hanno ridotta così e che vi assicuro pagheranno per il male che hanno fatto. Voglio ringraziare le forze dell'ordine e le autorità competenti che hanno contribuito alla cattura di questi due delinquenti: la procura e la questura di Napoli, i carabinieri, gli agenti della polizia di Stato e la Guardia di Finanza. Ma anche le strutture ospedaliere: i medici, gli infermieri e gli operatori socio-sanitari, che hanno dimostrato il valore del loro servizio".
Poi ha aggiunto: "Continuerò a pregare per Noemi e per i suoi genitori. Questa bambina, con la sua vicenda tragica, ci mostra che la lotta a ogni genere di mafia, a ogni genere di crimine deve essere la priorità, affinché nessun bambino, nessuna persona debba più rimanere vittima di questa violenza, vittima di una ferita di guerra tra criminali".

Data ultima modifica 10 maggio 2019 ore 15:42

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"