Salerno, il titolare di un'officina ucciso in un agguato sotto casa

Campania
Foto di Archivio (Agenzia Fotogramma)

L'omicidio è avvenuto nella frazione di Sava, a Baronissi, e sarebbe maturato a seguito di una lite. L'assassino individuato nella frazione di Caprecano

Biagio Capacchione, 63 anni, titolare dell'officina meccanica Cimep di Fisciano, in provincia di Salerno, è stato assassinato poco dopo le 8 in un agguato a colpi di pistola sotto la sua abitazione nella frazione di Sava, a Baronissi (Salerno). L'uomo è morto al pronto soccorso dell'ospedale San Giovanni di Dio e Ruggi d'Aragona di Salerno. A nulla sono valsi i tentativi di salvarlo. L'omicidio sarebbe maturato a seguito di una lite. I militari della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale Carabinieri di Salerno hanno effettuato un sopralluogo, mentre le indagini sono condotte dai Carabinieri della Compagnia di Mercato San Severino e dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Salerno, coordinati dalla Procura della Repubblica di Nocera Inferiore.

Individuato l'assassino

A perlustrare la zona in cerca dell'assassino è stato un elicottero dell'Arma, dopo il ritrovamento della sua vettura. L'uomo è stato individuato in montagna, nella frazione di Caprecano. In stato confusionale, è stato portato nella caserma dei carabinieri di Mercato San Severino. Le prossime ore saranno decisive per capire cosa abbia scatenato la furia omicida dell'uomo, legato, a quanto pare, da pregressi rapporti di lavoro con la vittima.

Il sindaco: "Una tragedia"

"È una tragedia - ha detto il sindaco di Baronissi, Gianfranco Valiante - che colpisce la nostra tranquilla comunità. Siamo vicini alla famiglia e sappiamo che le forze dell'ordine sono già sulle tracce dell'omicida". Stando a quanto riferito dal sindaco di Baronissi, l’omicida sarebbe un collega imprenditore attivo nello stesso ramo. "Il dramma è ancora più accentuato - ha aggiunto il primo cittadino - se si pensa che la vittima, prima di morire, avrebbe indicato alla moglie il nome del suo omicida che è un nostro concittadino e sarebbe, se è vero, un suo concorrente professionale". Per volere del primo cittadino, sono stati sospesi gli eventi natalizi in programma oggi e domani.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24