Deposito incontrollato di rifiuti, indagato il padre di Di Maio

Campania
Foto di Archivio (ANSA)

Antonio Di Maio, padre del vicepremier, Luigi, è indagato dalla procura di Nola per deposito incontrollato di rifiuti

Antonio Di Maio, padre del vicepremier, Luigi, è indagato dalla procura di Nola per deposito incontrollato di rifiuti. Lo riporta oggi il quotidiano Il Mattino. L'iscrizione è avvenuta a seguito del ritrovamento da parte della polizia municipale nell'appezzamento di terreno attiguo alla vecchia masseria di famiglia nel Comune di Mariglianella, in provincia di Napoli, di alcuni rifiuti inerti, di alcuni vecchi secchi e di una carriola. A seguito dell'ispezione dei vigili le aree erano state messe sotto sequestro (LEGGI QUI). 

Il legale: "No comment"

Da parte dell'avvocato Saverio Campana, che assiste Antonio Di Maio, non è arrivato nessun commento ufficiale: "Preferisco non rilasciare dichiarazioni", ha detto all'Ansa, lasciando comunque trapelare la massima serenità in relazione all'accusa.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24