La donna sommersa dalle formiche all’ospedale di Napoli si è aggravata

Campania
Donna sommersa da formiche nell'ospedale San Giovanni Bosco a Napoli (ANSA)

La donna dello Sri Lanka è ancora ricoverata al San Giovanni Bosco. La figlia avrebbe voluto trasferirla ma la paziente, in coma vigile e intubata in seguito a un ictus, non è trasportabile  

Si è aggravata la situazione clinica delle donna dello Sri Lanka che, alcune settimane fa, si trovò ricoperta di formiche mentre era ricoverata all’ospedale San Giovanni Bosco di Napoli. Gli insetti sono spariti, "ma resta il grave stato di abbandono della donna - ha denunciato il suo legale Hilarry Sedu - che ha provocato la formazione sul suo corpo di piaghe da decubito che ormai le hanno mangiato la pelle e il tessuto arrivando all'osso". L'anziana è ricoverata ancora presso il reparto di medicina generale, lo stesso dove scoppiò il caso formiche. La figlia disse di volerla riportare in patria, ma la paziente, in coma vigile e intubata in seguito a un ictus, non è trasportabile, ed è così rimasta all'ospedale partenopeo.

Le parole dell’avvocato

"Qui nessuno sembra notarla, come se non esistesse" ha spiegato il legale, che ha poi aggiunto: "È una situazione incredibile cui nessuno pare voler mettere mano. Quando scoppiò il caso formiche sembrava dovesse cambiare qualcosa, ma purtroppo la situazione è solo peggiorata. Ho anche chiesto alla direzione di trasferirla in un centro di lunga degenza, ma per ora hanno sempre risposto picche". Intanto l’avvocato chiederà il risarcimento danni al giudice civile, mentre sul fronte penale la figlia della donna ha preferito non presentare denuncia.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24