Benevento, 23enne ucciso con un piede di porco in una lite

Campania
Foto di archivio (ANSA)
Carabinieri_Ansa

Un 26enne ha aggredito la vittima colpendola alla testa, davanti a un bar. L'arma del delitto è stata ritrovata dai carabinieri nell'auto dell'omicida 

Al termine di una lite per futili motivi, avvenuta davanti a un bar, un giovane bulgaro di 26 anni ha colpito mortalmente al capo con un piede di porco un altro giovane, un ucraino di 23 anni. È avvenuto a Sant'Angelo a Cupolo, in provincia di Benevento.

Vittima e omicida vivevano a Chianche

Entrambi i giovani vivevano a Chianche, in provincia di Avellino. La vittima era giunta in Italia da circa un mese con visto turistico, ed era ospite di un connazionale nella stessa città.

L'arresto

In seguito alle indagini l'assassino è stato identificato e arrestato dagli uomini del Nucleo Investigativo del comando provinciale dei carabinieri di Benevento, che hanno rinvenuto l'arma del delitto nell'auto del 26enne e l'hanno sequestrata. Il giovane omicida è ora rinchiuso nel carcere di Benevento.  

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24