Napoli, al Cardarelli impronte digitali contro i furbetti del cartellino

Campania
L'ospedale Cardarelli (Foto di archivio ANSA)
Cardarelli_Napoli_Ansa

I cosiddetti "marcatempo biometrici" saranno introdotti nell'ospedale napoletano il 19 dicembre. Intanto si attende il benestare del Garante della privacy

Addio al vecchio cartellino. Dal 19 dicembre l'ospedale Cardarelli di Napoli li sostituirà con i "marcatempo biometrici": ai dipendenti basterà appoggiare il dito sul rilevatore delle impronte digitali per iniziare e concludere il proprio turno di lavoro. I marcatempo biometrici verranno introdotti solo dopo aver ottenuto il beneplacito del Garante per la privacy.

Le dichiarazioni dei vertici

Nel parere si legge che "l'obiettivo principale dell'installazione del sistema di rilevazione biometrica è di garantire che ogni dipendente registri l'inizio della prestazione lavorativa unicamente per se stesso e non per altri colleghi". Un sistema, quello delle impronte digitali ,che "sarà a tutto vantaggio della stragrande maggioranza dei cardarelliani, che in questo modo non rischieranno di veder macchiata la propria reputazione".  

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24