Rapinarono poliziotto dello scooter, arrestati due minorenni a Napoli

Campania
Foto di archivio

I due sono stati condotti in un istituto penitenziario minorile. I fatti risalgono al 13 settembre scorso. La rapina avvenne in Piazzale Tecchio 

Due minorenni sono stati arrestati a Napoli e condotti in un istituto minorile per aver rapinato un poliziotto del suo scooter. I due, entrambi napoletani, sono accusati, in concorso, di rapina aggravata, detenzione e porto di armi nonché di ricettazione. Le ordinanze di custodia cautelare sono state emesse dal Gip del Tribunale per i minorenni del capoluogo campano.

La rapina

I fatti risalgono al 13 settembre scorso e sono avvenuti a Piazzale Tecchio, a Napoli. Quattro malviventi a bordo di due scooter, risultati rubati, avevano affiancato un poliziotto, libero dal servizio, che era fermo a un semaforo a bordo del suo scooter e lo avevano derubato del mezzo. I rapinatori erano armati ed esplosero un colpo di pistola, per accorgersi solo in seguito che la vittima aveva una placca distintiva della polizia. Anche l'agente, dopo essersi qualificato, aveva esploso a sua volta diversi colpi di pistola in aria. I malviventi erano comunque riusciti a fuggire. Da una serie di attività tecniche e dalla visione delle immagini estrapolate dai sistemi di videosorveglianza, i poliziotti hanno studiato il percorso di fuga dei tre scooter e hanno individuato i primi due responsabili, ovvero due diciottenni di Ponticelli, che sono stati sottoposti a fermo, rispettivamente lo scorso settembre e ottobre.  

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24