Napoli, 60enne spara per strada e investe un poliziotto: arrestato

Campania
Foto di archivio (ANSA)
polizia_ansa

L'uomo si è recato sotto casa della sua ex compagna e ha sparato diversi colpi d'arma da fuoco come avvertimento per la donna che voleva interrompere ogni genere di rapporto con lui

Si reca sotto case della sua ex, spara alcuni colpi e fugge. La volante della polizia lo intercetta e lo ferma, lui investe un agente e tenta la fuga disperata, ma viene bloccato di nuovo. Questa la mattina di follia, di un 60enne, arrestato dagli agenti della polizia di Stato, in piazza Ottocalli, sabato 1 dicembre.

L'inseguimento

Alcuni residenti hanno sentito degli spari esplosi per strada, lungo via Giovanni Diacono. Gli agenti allertati si sono recati sul posto e in poco tempo sono riusciti a scoprire la provenienza di quegli spari. Secondo la rapida ricostruzione, i colpi di arma da fuoco sarebbero stati esplosi da un uomo a bordo di una Fiat 600, poi fuggito verso piazza Capodichino. Gli agenti si sono messi sulle sue tracce e hanno intercettato l'auto in via Calata Capodichino, lì è cominciato un inseguimento fino a Piazza Ottocalli, dove un'altra volante ha sbarrato la via di fuga all'uomo. Il fuggitivo, in un primo momento, ha finto di arrendersi e, quando i poliziotti sono scesi dalle auto, è ripartito investendo un agente speronando una delle volanti nel tentativo di aprirsi un varco, ma l'uomo è stato bloccato e arrestato. Il poliziotto investito è stato medicato in un ospedale cittadino e dimesso con una prognosi di sette giorni.

Le armi

Durante la perquisizione gli agenti hanno trovato e sequestrato una pistola a tamburo modello Brun new 380 calibro 9 a salve, priva del tappo rosso, completa di munizioni, di cui quattro bossoli e una cartuccia inesplosa. All'interno della portiera lato guida, gli agenti, hanno trovato altre 30 munizioni a salve calibro 9.

Le minacce

Secondo gli inquirenti, l'uomo si è recato in Via Giacomo Diacono e ha sparato diversi colpi d'arma da fuoco come avvertimento per la sua ex compagna, che voleva interrompere ogni genere di rapporto con lui. La vittima ha raccontato alla polizia che l'uomo, già in passato, l'aveva minacciata e ricattata. L'ultimo episodio, la mattina di sabato scorso. Dopo averla chiamata al telefono, l'uomo ha minacciato di morte lei, suo figlio e l'attuale compagno, dicendole di essere davanti casa sua, in attesa che il suo compagno rientrasse. Nel momento in cui ha chiuso la conversazione, la donna ha udito diversi colpi di arma da fuoco. La vittima, questa volta, ha deciso di denunciare tutto, rivolgendosi alla polizia di Stato.

Le accuse al 60enne

Ora il 60enne deve rispondere di atti persecutori, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale, violenza privata, danneggiamento ai beni dello Stato, porto e detenzione abusivo di arma da fuoco e esplosione di colpi d'arma da fuoco in luogo pubblico.  

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24