Ottaviano, incendiate le casette del mercatino di Natale

Campania

Il mercatino è organizzato ogni anno al Palazzo Mediceo. Ignoti sono entrati dai terreni alle spalle dell'edificio, confiscati alla camorra nel 1990, e hanno appiccato il fuoco

La scorsa notte sono state incendiate tre delle cinquanta casette in legno dei “Mercatini al Castello”, la kermesse natalizia organizzata dalla pro loco che si tiene da ormai sei anni presso il Palazzo Mediceo di Ottaviano, in provincia di Napoli.

L'incendio doloso

Le fiamme sono state appiccate anche alla più grande tra le casette presenti ai mercatini, quella di Babbo Natale. Gli incendiari sarebbero entrati dalle campagne che si trovano alle spalle del Castello, terreni confiscati alla camorra. Nel 1980 erano di proprietà del boss Raffaele Cutolo, mentre la confisca è avvenuta nel 1990, con il bene affidato al Comune di Ottaviano nel 1995. Solo di recente però è stato possibile restituire il Palazzo alla cittadinanza, con l'apertura al pubblico di stanze restaurate. Dal 2013 il Palazzo ospita ogni Natale i Mercatini al Castello, che negli anni passati hanno attirato migliaia di visitatori.

La denuncia del sindaco di Ottaviano

È stato il sindaco di Ottaviano, Luca Capasso, a dare notizia dell’incendio doloso con un post su Facebook: "Vogliono fare del male alla Ottaviano migliore, alla città che ha rialzato la testa ed è tornata ad essere un punto di riferimento culturale per tutta la zona vesuviana. Vogliono fare del male a volontari e cittadini innamorati del loro territorio, capaci di realizzare con pochi mezzi un evento eccezionale. Vogliono farci del male, ma non ci riusciranno. Questa notte ignoti hanno incendiato tre casette dei Mercatini al Castello, al Palazzo Mediceo. Abbiamo già denunciato questi vigliacchi, che se avessero un briciolo di coscienza dovrebbero solo vergognarsi e chiedere scusa. In ogni caso non hanno fermato nulla. I Mercatini al Castello vanno avanti: ci vediamo domani alle 18 per l'inaugurazione. Alla Pro loco massima solidarietà, forza ragazze e ragazzi! Siete l'orgoglio di Ottaviano, andate avanti perché noi saremo sempre al vostro fianco".

L'appello a Matteo Salvini

Capasso ha lanciato un appello al Ministro degli Interni Matteo Salvini: "Ci auguriamo che si faccia vivo con un messaggio o addirittura con la sua presenza all'inaugurazione di domani o magari in un altro giorno. Sarebbe un segnale molto forte di presenza dello Stato, contro ogni forma di illegalità".

Napoli: I più letti