Rapina in un ufficio postale a Benevento, nei guai anche una donna

Campania
Un_ufficio_di_Poste_Italiane_Getty_Images

L'auto della donna, compagna di uno dei due rapinatori, era stata utilizzata dal convivente per raggiungere il luogo della rapina. Lei quella mattina ne aveva denunciato il furto

Pistola in pugno avevano minacciato il direttore e l'impiegato dell'ufficio postale di Amorosi, in provincia di Benevento, portando via 23mila euro. Il colpo è avvenuto lo scorso luglio. Due dei tre rapinatori che erano entrati in azione sono stati arrestati, mentre una donna, fidanzata di uno dei presunti rapinatori, è gravemente indiziata del reato. Per lei è stata disposta la misura dell'obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.

Le indagini

Le indagini hanno portato all'identificazione di due dei tre soggetti che la mattina del 3 luglio, dietro la minaccia di una pistola, avevano rapinato il direttore e un dipendente dell'ufficio postale di Amorosi. Durante le indagini, è emerso che la compagna di uno dei due nella stessa mattinata della rapina aveva sporto una denuncia di furto della propria auto che secondo la ricostruzione degli investigatori era stata utilizzata dal convivente per raggiungere il luogo del reato e, solo per un problema tecnico, abbandonata dai rapinatori. I due sono stati bloccati a Giugliano, nel Napoletano, dai carabinieri.

Napoli: I più letti