Caserta, rimborsi non dovuti: sequestrati 90 mila euro a casa di cura

Campania
Foto di archivio (ANSA)

L'accusa è di aver ottenuto dall'Asl rimborsi per prestazioni mai erogate. L'inchiesta ha riguardato gli anni dal 2014 al 2016. Sequestrate quote e beni della società 

L’accusa per la società "Hospice Nicola Falde" spa, che gestisce l'omonima Casa di Cura, a Santa Maria Capua Vetere, nel Casertano, è di aver ottenuto dall’Asl di Caserta rimborsi non dovuti, per prestazioni mai erogate. È quanto emerso dall’indagine a carico della società condotta dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere. La casa di cura ha sede nel comune in provincia di Caserta e si occupa di terapie palliative. Oggi i carabinieri del Nas hanno sequestrato su ordine del Gip quote e beni della società per oltre 90 mila euro. L'inchiesta ha riguardato gli anni dal 2014 al 2016. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24