Maltempo in Campania, allerta arancione: domani scuole chiuse a Napoli

Campania
Foto di archivio (ANSA)

L'avviso riguarda tutto il territorio regionale, con diversi livelli di rischio idrogeologico diffuso con possibili frane e allagamenti – IL METEO 

'Allerta Arancione' su gran parte della Campania a partire dalle 17 di lunedì 19 novembre e per le successive 24 ore. A diramare l'allarme è stata la Protezione civile della Regione, in considerazione del quadro meteo e delle valutazioni del Centro funzionale. Oggi forti raffiche di vento si sono registrate a Napoli, dove i vetri di alcune finestre sono andati in frantumi nella centrale Via Cervantes a due passi dal Municipio e dalla Questura.

Le zone più a rischio

L'avviso di avverse condizioni meteo riguarda tutto il territorio regionale, con diversi livelli di rischio idrogeologico, per temporali, vento e mare. In particolare, sulla zona 1, Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana, zona 2 Alto Volturno e Matese, zona 3 Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini, zona 5 Tusciano e Alto Sele, zona 6 Piana Sale e Alto Cilento, si prevedono "precipitazioni diffuse a carattere di rovescio e temporale, puntualmente di forte intensità. Vento localmente forte dai quadranti meridionali con raffiche nei temporali. Mare localmente agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte".

Rischio idrogeologico

Un quadro tale da individuare un rischio idrogeologico diffuso con possibili effetti al suolo come, tra l'altro "possibili cadute massi, frane superficiali e colate rapide di fango, allagamenti, fenomeni di inondazione, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d'acqua". Nel resto della Campania si verificheranno comunque condizioni di maltempo tali da determinare un rischio idrogeologico localizzato e quindi un livello di allerta di colore Giallo. Il vento sarà localmente forte in tutto il territorio regionale. La Protezione civile raccomanda agli enti competenti di prestare attenzione alle comunicazioni ufficiali della Sala operativa regionale e di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi, anche in linea con i rispettivi piani comunali di protezione civile.

Martedì scuole chiuse a Napoli

Il sindaco di Napoli, Luigi de Magistris, con propria ordinanza, visto anche che gran parte delle alberature radicate sul territorio comunale hanno subito forti danni a seguito dell'eccezionale evento atmosferico del 29 ottobre e che sono ancora in corso le relative attività di verifica e messa in sicurezza degli alberi, ha disposto la chiusura, per la sola giornata di martedì 20 novembre, di tutte le scuole cittadine pubbliche e private, compresi gli asili nido, di ogni ordine e grado. Nella giornata di domani resteranno chiusi anche i cimiteri cittadini, centrali e periferici. Saranno garantite tutte le operazioni di interro e di polizia mortuaria. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24