Rapinò negozio, incastrato nel Napoletano da targa e Gps dell’auto

Campania
Foto di archivio (ANSA)
carabinieri_scuolabus_ansa

Il colpo è stato messo a segno lo scorso giugno in un esercizio commerciale a Maddaloni. La targa è stata individuata grazie alle telecamere di un negozio di fronte a quello rapinato 

È stato incastrato dalla targa dell’auto e dal Gps installato sulla vettura il bandito che lo scorso giugno aveva messo a segno un colpo in un esercizio commerciale a Maddaloni, nel Casertano. L’uomo è stato individuato ed arrestato dai carabinieri ad Acerra, in provincia di Napoli. Il fermato è Gioacchino Campana De Lucia, di 44 anni.

La rapina lo scorso giugno

La rapina era avvenuta intorno alle 16 del 13 giugno. Il 44enne, come ha raccontato la vittima, era entrato nel negozio con cappellino e occhiali da sole e sotto la minaccia di un coltello, dalla lama di 20 centimetri, si era appropriato dell'incasso e del registratore di cassa. Con il bottino, era fuggito a bordo di un’auto, la cui targa è stata individuata, nonostante l’uomo ne avesse coperto alcune lettere, grazie alle telecamere di un negozio situato di fronte a quello rapinato. Determinante per le indagini è stato anche il segnale Gps della copertura assicurativa dell'auto. Gli inquirenti hanno infatti accertato che la vettura di De Lucia aveva coperto il giorno del colpo il percorso che da Maddaloni va ad Acerra. Le indagini, che hanno permesso di arrestare il responsabile della rapina, sono state coordinate dalla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere e dai carabinieri della Compagnia di Maddaloni.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24