Salerno, otto arresti in operazione antidroga Coffee Break

Campania
Immagine di archivio (Agenzia Fotogramma)
carabinieri_fotogramma

L’organizzazione malavitosa gestiva lo spaccio nei territori della Piana del Sele e del Vallo di Diano. Vendevano le dosi in casolari abbandonati lontano dai centri abitati 

Arrestate otto persone nel Salernitano nell’ambito dell’operazione antidroga chiamata ‘Coffee Break’. È stato sequestrato un chilo e mezzo di sostanze stupefacenti ed è stata smantellata l’organizzazione malavitosa che gestiva lo spaccio nei territori della Piana del Sele e del Vallo di Diano. Gli stupefacenti venivano spacciati in casolari abbandonati lontano dai centri abitati. Diversi arrestati, tre originari di Eboli in provincia di Salerno e cinque del Vallo di Diano, erano già noti alle forze dell’ordine. Dai carabinieri della compagnia di Sala Consilina, guidati dal capitano Davide Acquaviva, sono stati documentati oltre 250 episodi di spaccio ed è stato ricostruito il modus operandi dell’organizzazione malavitosa.

Sequestrato un chilo e mezzo di droga

Dalle indagini, coordinate dalla Procura della Repubblica presso il tribunale di Lagonegro, in provincia di Potenza, è emerso il sodalizio criminoso attraverso il quale era stata creata una rete di spacciatori per distribuire in maniera capillare la droga, in particolare cocaina, hashish e marijuana. Gli stupefacenti sequestrati durante l’operazione, a cui hanno preso parte anche il Nucleo Cinofili Carabinieri di Sarno e il 7° Nucleo Elicotteri Carabinieri di Pontecagnano, corrispondono a 6200 dosi, per un valore complessivo di 62 mila euro. 

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24