Blitz Caserta: 67 arresti in 3 province, smantellate 5 organizzazioni

Campania
Foto di Archivio (ANSA)
carabinieri_scuolabus_ansa

Sotto assedio Caserta, Napoli e Avellino durante l'operazione "White Stone".
Indagini partite in seguito allo smantellamento, nel 2013,  dei clan Fava e Del Gaudio

 

Sessantasette persone arrestate, collegate a cinque organizzazioni dedite allo spaccio di droga, cocaina e crack soprattutto nelle province campane di Caserta, Napoli e Avellino. Questo è il bilancio della maxi operazione denominata "White Stone", iniziata all'alba di questa mattina, lunedì 15 ottobre, e compiuta da 300 carabinieri, con il coordinamento della Dda di Napoli (sostituto procuratore Luigi Landolfi e procuratore aggiunto Luigi Frunzio).

A conclusione di questo grande risultato, il gip del tribunale napoletano ha disposto il carcere per 58 indagati, i domiciliari per altri nove. Cinque persone sono tuttora ricercate.

Le indagini sono partite da Santa Maria Capua Vetere (Caserta) dopo lo smantellamento, avvenuto nel 2013, dei due clan camorristici locali, i Fava e i Del Gaudio, che gestivano lo spaccio. I carabinieri hanno controllato i movimenti dei sospettati, risalendo ai fornitori attivi nell'area vesuviana, e poi agli altri sodalizi criminali dediti allo spaccio soprattutto di cocaina e crack.

Napoli: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24