Covid Irlanda, Omicron è la variante dominante

Mondo
©Getty

La vicepremier dell’Irlanda del Nord Michelle O'Neill ha avvertito che il nuovo ceppo potrebbe colpire il Paese come una “tonnellata di mattoni” provocando, nello scenario peggiore, 30mila casi al giorno

Il 52% dei 5.124 nuovi casi di Covid in Irlanda è riconducibile alla variante Omicron. A renderlo noto il dipartimento della Sanità del Paese. Il chief medical officer Tony Holohan ha sottolineato come ci siano volute “meno di due settimane perché Omicron diventasse la variante dominante del Covid-19 in Irlanda, mostrando così quanto sia contagiosa" (LE MISURE PER BLOCCARE OMICRON NEL MONDO - SPECIALE CORONAVIRUS).

Pub e ristoranti chiusi dalle 20

approfondimento

Covid, le misure nel mondo per bloccare la variante Omicron

La vicepremier dell’Irlanda del Nord Michelle O'Neill ha avvertito che il nuovo ceppo potrebbe colpire il Paese come una “tonnellata di mattoni” provocando, nello scenario peggiore, 30mila casi al giorno. Per tentare di frenare l’avanzata della nuova ondata di contagi, da domani (lunedì 20 dicembre) per pub e ristoranti del Paese le saracinesche si abbasseranno non più tardi delle 20. E, come l’Italia, il Portogallo e la Grecia, anche Dublino ha scelto di proteggersi dall’esterno con test d’ingresso per gli arrivi dal resto dell’Unione europea. 

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24