Accuse di stupro, Neymar ascoltato dalla polizia per la diffusione della chat con la donna

Mondo
Foto Getty

Il calciatore brasiliano, senza l'assenso della ragazza, aveva mostrato su Instagram immagini e messaggi privati con la 26enne che lo accusa di averla violentata a Parigi. In Brasile è un reato punibile con una pena tra uno e 5 anni

Il calciatore brasiliano Neymar si è presentato dalla polizia di Rio de Janeiro, dopo aver ricevuto un mandato di comparizione per essere ascoltato in merito alla vicenda che lo vede coinvolto per la denuncia di stupro presentata il 31 maggio a San Paolo da una 26enne brasiliana. Neymar era stato chiamato a comparire per aver diffuso online un video in cui mostrava messaggi privati e foto scambiati con la ragazza, senza il suo assenso. Fatto che in Brasile costituisce reato, punibile con una pena tra uno e 5 anni di prigione. Il colloquio con la polizia di Neymar è durato poco meno di due ore. Al termine il giocatore si è fermato a parlare con la stampa ma senza fornire dettagli sulla sua testimonianza: "Voglio solo ringraziare tutti per il sostegno ricevuto", ha detto il brasiliano in stampelle, dopo l'infortunio rimediato in Nazionale che lo costringerà a rinunciare alla Coppa America. "Neymar voleva chiarire quanto accaduto - ha spiegato il legale del giocatore - Siamo fiduciosi".

Nei prossimi giorni Neymar ascoltato di nuovo

Neymar (LA FOTOSTORIA) sarà presumibilmente ascoltato di nuovo dalle autorità nei prossimi giorni per l'accusa di stupro, oggetto di indagine separata a San Paolo, dove la donna ha presentato formale denuncia alla polizia il 31 maggio scorso. Neymar ha negato ripetutamente qualsiasi illecito. L'accusatrice, una modella di 26 anni, ha raccontato in tv la sua versione sull'incontro con il calciatore a Parigi (Neymar gioca nel Paris Saint Germain). Il giocatore, ha raccontato la ragazza, le ha pagato aereo e albergo, ma una volta soli la situazione tra i due sarebbe diventata tesa e sarebbe degenerata in aggressione e violenza fisica, secondo quanto raccontato dalla 26enne.

La difesa di Neymar

Neymar si è difeso dall'accusa pubblicando un video su Instagram in cui ha reso pubblici i messaggi e le foto erotiche che si sarebbe scambiato su Whatsapp con la donna che lo accusa, sia prima che dopo il 15 maggio, data della presunta violenza. Il calciatore sostiene che si tratti di una "trappola" e di un tentativo di estorsione nei suoi confronti. “C’è stata una relazione fra un uomo e una donna dentro quattro mura. Il giorno dopo, non è successo nulla”, ha spiegato Neymar.

Mondo: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24