"Fedeltà", le cose da sapere sul libro di Marco Missiroli da cui è tratta la serie tv

Lifestyle

Ambientato tra Milano e Rimini, è stato pubblicato nel 2019 per Einaudi e ha vinto nello stesso anno il Premio Strega Giovani. La storia di Carlo e Margherita, i protagonisti trentenni del romanzo, sta per fare il suo debutto nell’omonima serie italiana di Netflix, disponibile da oggi 14 febbraio

ascolta articolo

Essere fedeli a se stessi prima ancora che agli altri. E' forse questo il messaggio più potente di “Fedeltà”, il libro di Marco Missiroli pubblicato nel 2019 per Einaudi, vincitore nello stesso anno del Premio Strega Giovani. Dopo il successo del romanzo, la storia sta per fare il suo debutto nell’omonima serie tv originale italiana di Netflix, disponibile sulla piattaforma da oggi 14 febbraio. Al centro del romanzo ci sono la gelosia, l’insicurezza, il tradimento. Ma anche la riscoperta della propria interiorità, la quotidianità dell’amore, gli affetti familiari. Missiroli racconta la storia di tutti attraverso il matrimonio di Margherita e Carlo, due giovani sposi nel pieno dei 30 anni che si trovano a mettere in dubbio le loro certezze. Ecco cosa c’è da sapere sul libro da cui è tratta la serie. 

Di cosa parla “Fedeltà”

leggi anche

Fedeltà: trailer della serie in arrivo su Netflix a San Valentino

Il romanzo è ambientato tra Milano e Rimini. Tutto nasce da un “malinteso”: è così che Margherita e Carlo chiamano l’episodio che ha messo in crisi il loro matrimonio, fino ad allora tranquillo e “felice”, come lo definiscono i protagonisti. Sono una giovane coppia di trentenni, entrambi hanno un lavoro soddisfacente, ma che li ha portati in qualche misura a rinunciare ai loro sogni: lei ha lasciato la carriera da architetta per aprire una piccola agenzia immobiliare, lui fa il copywriter e il professore universitario, posto ottenuto grazie all’influenza del padre, dopo aver abbandonato il sogno di fare lo scrittore. Un giorno Carlo racconta di essere stato visto in un bagno dell’università in compagnia di una studentessa, Sofia. L’episodio ha generato un pettegolezzo su una possibile relazione tra i due. Carlo spiega che la giovane ragazza si è sentita male e lui l’ha soccorsa, dicendo che si tratta di un malinteso, appunto. Ma qualcosa si incrina. La possibilità del tradimento diventa un’ossessione per entrambi. Carlo si sente inadeguato nei confronti di sua moglie, perché è attratto da qualcosa che potrebbe colmare le sue insoddisfazioni. Margherita inizia a immaginare i tradimenti di Carlo e il dubbio la fa interrogare sulla sua vita: resistere a una tentazione vuol dire essere davvero fedeli? Attraverso quella rinuncia si sta tradendo se stessi? Durante una seduta di fisioterapia Margherita conosce Andrea, che con la sua leggerezza le fornisce la chiave per risolvere i suoi interrogativi.

L’autore e i suoi libri

leggi anche

Fedeltà, iniziate le riprese della serie tv

Marco Missiroli è nato il 2 febbraio 1981 a Rimini. È tra gli scrittori italiani più amati degli ultimi anni. Il suo esordio letterario avviene nel 2005 con “Senza coda”, che vince il Premio Campiello Opera prima. Nel 2007 è la volta del romanzo “Il buio addosso” a cui segue due anni dopo “Bianco”, vincitore del Premio Comisso, del Premio Tondelli 2009 e del premio della critica Ninfa-Camarina 2010. Con “Il senso dell'elefante” del 2012 l’autore vince il Premio Sezione Campiello. Nel febbraio 2015 esce per Feltrinelli il romanzo “Atti osceni in luogo privato”, che diventa in poco tempo un bestseller. Nel 2019 è la volta di “Fedeltà” per Einaudi. Tradotto in 32 Paesi, il romanzo ha trionfato al Premio Strega Giovani 2019, grazie ai voti della giuria composta da ragazzi di età compresa tra i 16 e i 18 anni. È entrato poi anche nella cinquina finalista del 73° Premio Strega.

Lifestyle: I più letti