Black friday, 35% consumatori non sa ancora se farà acquisti

Lavoro
commercio_GettyImages

Ma il 20% sa già che non acquisterà affatto

Nel 2020 gli acquisti online hanno avuto una forte accelerazione, facendo registrare la crescita più rilevante di sempre nello shopping di prodotto: +5,5 miliardi di euro in 12 mesi secondo l'osservatorio ecommerce B2c. Per tale ragione, Trustpilot, la piattaforma di recensioni dei consumatori leader mondiale, gratuita e aperta a tutti, ha voluto chiedere direttamente ai consumatori italiani se il periodo che annualmente rappresenta il picco nella stagione degli acquisti online, e che parte con il black friday, avrà nel 2020 la stessa valenza o sarà penalizzato dalla crisi economica.


Negli ultimi anni, infatti, il Black friday ha rappresentato il momento clou per lo shopping online; basti pensare che l’edizione 2019 è stata la migliore di sempre con oltre 2 milioni di vendite. Il Black Friday 2020 riuscirà a battere questo primato? Secondo i dati raccolti da Trustpilot potrebbe non essere così semplice.
La crisi economica, infatti, ha portato alla formazione di due 'azioni' quasi di pari peso, quelle che acquisteranno come al solito (20,8%) e quelle che non acquisteranno affatto (19,8%). Idealmente, però, la percezione è quella che le spese saranno contenute – il 14,9% del campione, infatti, dice che è intenzionato a spendere meno, contro il solo 9,8% che pensa di spendere di più. La realtà, però, è che in un momento di incertezza come l’attuale, in cui ogni forma di pianificazione sta perdendo senso, il 34,8% degli intervistati non sa ancora se usufruirà o meno delle offerte del Black Friday. E’, dunque, evidente come - con il clima di incertezza che influisce anche sulle giornate dello shopping - assicurarsi la fiducia dei consumatori è più importante che mai.


Ma, stando ai dati di Trustpilot, il problema è dato più dal periodo storico che non dalla fiducia nei confronti dell’evento. Infatti alla domanda 'Ti sei mai pentito/a di aver comprato qualcosa in occasione dei saldi del Black friday e/o del cyber monday?', è oltre la metà del campione a dire di non essere pentito e solo l’11% ha avuto dei ripensamenti.


Sulla convenienza effettiva, invece, qualche perplessità c’è: chi ritiene che al Black friday si possano fare delle vere e proprie occasioni è solo il 14,8% degli intervistati. Secondo il 18,8% dello stesso campione, invece, le offerte sono gonfiate, mentre secondo quasi la metà degli intervistati le occasioni ci sono ma bisogna stare attenti e non generalizzare. Quali sono gli elementi che faranno propendere per un acquisto rispetto ad un altro, dunque? Il prezzo sarà l’elemento essenziale per il 32,7% dei consumatori, prima ancora del prodotto e della sua utilità (22%). Ancora, essenziali risulteranno le politiche di reso (15,9%), più che i tempi di consegna e il servizio clienti, entrambe sopra la soglia del 10%.


“Aggiungere sul proprio sito web elementi che aiutino ad infondere fiducia come valutazioni e recensioni può fare una grande differenza quando si tratta di costruire la propria credibilità nelle prime fasi del percorso di acquisto del cliente e persuadere quel 35% delle persone che non sa ancora se acquisterà", ha commentato Claudio Ciccarelli, country manager di Trustpilot in Italia. "Affidatevi al prezzo più conveniente ma fatelo informandovi su ciò che comprate, consultate sempre le recensioni attraverso piattaforme indipendenti prima di ogni acquisto, così da non rischiare di comprare un prodotto che non corrisponde a ciò che desiderate e di non ritrovarvi in quell'11% di intervistati che si è pentito di aver acquistato nel corso del Black Friday", ha concluso.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24