Cgil Cisl e Uil a Conte, stringere tempi su scelte imposte da virus

Lavoro
©Getty
sindacati_GettyImages

Il 10 il ministro Catalfo convoca i sindacati sulle politiche attive

Stringere i tempi "sulle importanti scelte di politica economica, sociale ed industriale che il Governo da lei presieduto, il nostro Paese e l’Europa sono chiamati a compiere in questa situazione inedita e straordinaria". A chiederlo i segretari generali di Cgil, Cisl e Uil, Maurizio Landini, Annamaria Furlan e Pierpaolo Bombardieri in una lettera inviata al presidente del consiglio dei ministri, Giuseppe Conte per sollecitare l'avvio dei tavoli sui temi “già da questa settimana”: al centro dei confronti attesi l'utilizzo dei fondi Next Generation Ue; il decreto ristori ; la legge di bilancio e l'aggiornamento dei protocolli di sicurezza.


Nel confronto della scorsa settimana che ha prodotto "n primo importante risultato in materia di proroga cassa Covid e blocco dei licenziamenti fino al 21 marzo 2021", infatti, ricordano Landini, Furlan e Bombardieri, è stato convenuto di calendarizzare "un programma di confronto e di possibile lavoro comune sulle importanti scelte di politica economica, sociale ed industriale che il governo da lei presieduto, il nostro Paese e l’Europa sono chiamati a compiere in questa situazione inedita e straordinaria". "A tal fine, a partire per quanto ci riguarda dalle proposte che abbiamo elaborato e da un metodo di confronto che si misuri fin dalla fase di progettazione delle scelte e dei provvedimenti, è utile fissare già questa settimana incontri sulle seguenti materie, anche con specifici approfondimenti tematici:l’utilizzo dei fondi e dei finanziamenti europei: linee guida, priorità e progetti, dal Next Generation Ue ai Fondi 2021/2027, dai Fondi per la coesione al Mes fino al Sure;il Dl Ristori; la Legge di Bilancio e la Nadef 2021", si legge.


All'interno di questi temi i capitoli, sanità, riforma fiscale, previdenza, pensioni e non autosufficienza, riforma pubblica amministrazione, validità e rinnovo dei contratti, rinvio elezioni rsu, istruzione, formazione, assunzioni, investimenti pubblici, mezzogiorno, decontribuzioni, politiche industriali e gestioni crisi, politiche attive ed ammortizzatori sociali, servizi di conciliazione vita-lavoro, cultura, turismo e spettacolo, finanziamento caaf e patronati. E, terzo tavolo tematico: l'aggiornamento protocolli sulla sicurezza.

Catalfo: il 10 via a tavolo politiche attive

Partirà martedì prossimo, 10 novembre, il tavolo governo-sindacati sulle politiche attive. A convocarlo il ministro del Lavoro Nunzia Catalfo. Al confronto siederanno Cgil, Cisl, Uil e Anpal.

Catalfo: convoca tavolo su ccnl con Assodelivery e sindacati 11/11

''Al fine di consentire alle parti di proseguire il confronto per la definizione di un contratto collettivo nazionale di lavoro per i rider, il ministro del Lavoro, Nunzia Catalfo, ha riconvocato per mercoledì 11 novembre il tavolo con Assodelivery e i sindacati (Cgil, Cisl, Uil, Ugl, Rider per i diritti e Riders union Bologna)''. Lo comunica il ministero in una nota. L’incontro si svolgerà in modalità videoconferenza.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.