Lavoro: ok a piano industriale Anpal Servizi, ‘risolto precariato'

Lavoro

Il presidente dell’Agenzia, Mimmo Parisi: “Approvate anche le Linee strategiche triennali 2020-22. I sindacati chiedono: “Ora stabilizzate tutti i lavoratori”

“È con grande soddisfazione che desidero annunciare l’approvazione del Piano industriale di Anpal Servizi 2020-22”, dichiara Mimmo Parisi, presidente dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive, al termine del Consiglio di Amministrazione dell’Agenzia. “Dopo un’articolata fase di condivisione - ha aggiunto Parisi - sia a livello regionale sia a livello nazionale, il Piano industriale consente alla società in house di Anpal di operare in una prospettiva di ampio respiro, con un quadro finanziario chiaro e solido, una nuova e significativa sostenibilità occupazionale e un’azione che si svilupperà nel solco degli indirizzi definiti dal Ministero del Lavoro. Ma quel che più mi rallegra è che l’approvazione del Piano chiude finalmente l’annosa questione del precariato storico di Anpal Servizi. Sono veramente felice per tutte le lavoratrici e i lavoratori che da molti anni lavorano per questa azienda, fornendo il loro prezioso contributo, che attendevano con ansia da tempo questo momento”. “Insieme al Piano industriale, il CdA ha inoltre approvato le Linee strategiche triennali 2020-22 di Anpal, oltre al Bilancio consuntivo del 2019. Di fronte all’emergenza occupazionale resa ancora più drammatica dal Covid-19 -conclude Parisi - sia Anpal che Anpal Servizi sono adesso in condizione di intervenire nel migliore dei modi per rafforzare e rilanciare le politiche attive del lavoro in Italia”.

Sindacati soddisfatti

"Finalmente dopo settimane di attesa è stato approvato il piano industriale di Anpal Servizi, “società in house” dell’Agenzia Nazionale per le Politiche Attive (Anpal) e di cui rappresenta il vero e proprio braccio operativo. Si mette fine ad un lungo periodo di incertezze che stava condizionando negativamente anche il percorso di stabilizzazione del personale precario, definito sulla base di un accordo sottoscritto con le organizzazioni sindacali Uil, Cgil e Cisl il 13 febbraio scorso". Lo dichiara Ivana Veronese - segretaria confederale Uil. "Ora si deve dare rapidamente seguito a quell’accordo e partire con le procedure concorsuali, garantendo la prosecuzione dei contratti che sono in scadenza proprio nel mese di luglio. L’approvazione del Piano Industriale dovrà avviare tutte quelle attività di politiche attive per il lavoro necessarie, insieme al prolungamento della cassa integrazione, per dare una risposta efficace agli effetti della crisi generata dall’emergenza sanitaria", prosegue. “Un passo necessario e importante -afferma Luigi Sbarra, segretario generale aggiunto Cisl- l’approvazione del piano industriale di Anpal Servizi. Ora si proceda senza indugio alla sua implementazione, si dia continuità al percorso di stabilizzazione di tutti i precari del ‘motore’ operativo dell’Agenzia nazionale e si metta in campo un grande piano nazionale per le politiche attive”.  

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24