Posti lavoro vacanti eurozona calano all'1,9% nel primo trimestre

Lavoro
Ue_GettyImages

Un posto viene considerato vacante quando il datore di lavoro sta cercando attivamente candidati al di fuori dell'impresa per occuparlo

Nel primo trimestre del 2020 il tasso di posti di lavoro vacanti nell'area euro è stato dell'1,9%, in calo dal 2,2% del quarto trimestre 2019 e dal 2,3% del primo trimestre dell'anno scorso. Lo comunica Eurostat.


Anche nell'Ue nello stesso periodo i posti di lavoro vacanti sono stati l'1,9% del totale, contro il 2,1% nel trimestre precedente e il 2,3% del primo trimestre 2019. Un posto viene considerato vacante quando il datore di lavoro sta cercando attivamente candidati al di fuori dell'impresa per occuparlo.


Sempre Eurostat comunica che il costo del lavoro orario nell'area euro nel primo trimestre 2020 è aumentato del 3,4% rispetto al primo trimestre del 2019. Nell'Ue l'aumento tendenziale è stato del 3,7%.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24