Ue, produzione industriale Eurozona crolla a marzo dell’11,3%

Lavoro

I cali maggiori si sono registrati in Italia, Slovacchia e Francia. La produzione è invece aumentata in Irlanda, Grecia e Finlandia

Crolla la produzione industriale dell'area euro in marzo, il mese in cui le misure di contenimento della pandemia di Covid-19 sono state attuate largamente dai Paesi membri. L'output è calato dell'11,3% rispetto a febbraio e del 12,9% rispetto al marzo 2019. Il congiunturale è inferiore al consensus, la media delle attese degli analisti. Nell'Ue è diminuita del 10,4% e dell'11,8% rispettivamente. I crolli maggiori si sono registrati in Italia (-28,4%), Slovacchia (-20,3%) e Francia (-16,4%). La produzione è invece aumentata in Irlanda (+15,5% congiunturale), Grecia e Finlandia (+1,9% entrambi).

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24