S&p, in 2020 pil eurozona -7,3%, crollo Italia a -9,9%

Lavoro
©Getty
pil_GettyImages

L’impatto potrebbe essere più grave in caso di allargamento dei lockdown a livello globale.

L'Italia rischia di pagare il prezzo più altro, in termini economici, per la crisi aperta dalla pandemia di coronavirus, con pil 2020 che potrebbe crollare del 9,9% in un'eurozona stimata in calo del 7,3%.

E' la nuova previsione dell'agenzia S&P Global Ratings che comunque ammonisce come l'impatto potrebbe essere più grave in caso di allargamento dei lockdown a livello globale.

S&P prevede inoltre una contrazione del 6,5% per il Regno Unito. Per il 2021 l'agenzia prevede un graduale rimbalzo che nella zona euro sarebbe del 5,6% con l'Italia al +6,4% (+6% per il Regno Unito) ma con uno scenario di eliminazione dei blocchi attuali dopo otto settimane di lockdown e un'uscita molto graduale dall'emergenza.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24