Coronavirus: sindacati, errore sospensione voli Alitalia per New York

Lavoro
Getty Images
GettyImages_alitalia

Secondo Filt Cgil, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo la decisione dell’Azienda rappresenta un grave errore strategico

"La decisione di Alitalia di sospendere i voli per New York costituisce un grave errore strategico". È quanto affermano Filt Cgil, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo, spiegando che "con grande sconcerto abbiamo letto su vari organi di stampa la falsa informazione che questo sarebbe accaduto per la presunta paura degli equipaggi a pernottare nella città". Le sigle sindacali sottolineano che "il personale di volo Alitalia, nonostante operi in un ambiente ritenuto ad alto rischio di contagio da Covid-19 ha sempre continuato e continuerà nei prossimi mesi un servizio pubblico necessario, permettendo tra l'altro il rimpatrio di migliaia di connazionali bloccati all'estero per l'emergenza, dando loro l'opportunità di poter rientrare nelle loro case e riabbracciare le proprie famiglie".

"Se l'azienda ha deciso di sospendere alcune tratte come il volo Roma New York - concludono Filt Cgil, Uiltrasporti e Ugl Trasporto Aereo - è dovuto semplicemente a ragionamenti di carattere economico e di revenue aziendale, che noi non condividiamo e che abbiamo già contestato ai vertici aziendali competenti. Il personale di Alitalia e di tutto il trasporto aereo italiano c'è e garantisce il proprio continuo lavoro anche in questo periodo difficile, seppure penalizzato spesso da incomprensibili politiche aziendali e dalla disattenzione pluriennale della politica per le problematiche del settore".

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24