Coronavirus: Cgia, per una pmi su 2 tempi pagamenti allungati

Lavoro
GettyImages_pmi

Secondo l’organizzazione una piccola azienda su 2 segnala che i tempi di pagamento dei committenti privati si sono allungati a dismisura

Una piccola azienda su 2 segnala che i tempi di pagamento dei committenti privati si sono allungati a dismisura. A denunciarlo è la Cgia sottolineando che questo quadro "sta mettendo a rischio la tenuta finanziaria di tantissimi autotrasportatori, produttori di imballaggi e di una parte di attività metalmeccaniche che, in questo periodo di lockdown, hanno comunque lavorato". Realtà, fa sapere la Cgia, che anche in condizioni di normalità economica "sono spesso a corto di liquidità e sottocapitalizzate".

A sostegno della tesi che le aziende vanno aiutate con trasferimenti aggiuntivi a fondo perduto, la Cgia segnala il report presentato nei giorni scorsi dai ricercatori della Banca d'Italia Giorgio Gobbi, Francesco Palazzo e Anatoli Segura. Non solo. La Cgia riferisce che gli artigiani mestrini guardano con interesse all'esperienza maturata in Germania in queste ultime settimane. Per sostenere le piccole imprese, infatti, il governo e i länder tedeschi hanno erogato, alle realtà con meno di 15 addetti, fino a 15 mila euro a fondo perduto.

Il problema liquidità, "ovviamente, riguarda anche le imprese dei servizi alla persona che, a differenza degli autotrasportatori o di tante aziende metalmeccaniche, in queste ultime settimane sono state costrette alla chiusura. Molte -evidenzia la Cgia- hanno cominciato a 'recuperare' flussi di cassa non pagando alcune scadenze".

 

I più letti