Bankitalia, a gennaio debito sale di 34,2 mld a 2.443,5 mld

Lavoro
Getty Images
conti_GettyImages

Debito delle amministrazioni centrali è aumentato di 32,2 miliardi e quello delle amministrazioni locali di 2,0 miliardi

A gennaio il debito delle amministrazioni pubbliche è aumentato di 34,2 miliardi rispetto alla fine del 2019, risultando pari a 2.443,5 miliardi. L'incremento è dovuto all'aumento delle disponibilità liquide del Tesoro (38,6 miliardi, a 71,5), che ha più che compensato l'avanzo di cassa delle amministrazioni pubbliche (3,8 miliardi) e l'effetto degli scarti e dei premi all'emissione e al rimborso, della rivalutazione dei titoli indicizzati all'inflazione e della variazione dei tassi di cambio (che complessivamente ha contenuto il debito per 0,6 miliardi). E' quanto emerge dalla pubblicazione statistica ‘Finanza pubblica, fabbisogno e debito’ diffusa da Bankitalia.

Con riferimento alla ripartizione per sottosettori, il debito delle amministrazioni centrali è aumentato di 32,2 miliardi e quello delle amministrazioni locali di 2,0 miliardi; il debito degli enti di previdenza è rimasto stabile.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24