Mise, fondo garanzia pmi esteso a finanziamenti in moratoria

Lavoro
Getty Images
mise_GettyImages

Confermata d’ufficio la garanzia del Fondo senza una nuova valutazione del merito di credito delle pmi e dei professionisti beneficiari.

Il Fondo di garanzia per le pmi estende la garanzia, già concessa sui finanziamenti in essere al 31 gennaio 2020 che rientrano nell’applicazione dell’addendum all’accordo per il credito 2019 sottoscritto, in data 6 marzo 2020, dall’Abi e dalle associazioni imprenditoriali, in considerazione dell’emergenza coronavirus. Lo comunica il Mise in una nota.

“Per i finanziamenti per i quali sia comunicata, dalle banche o dai confidi, la variazione in aumento del piano di rientro del debito, connessa alla sospensione del pagamento della quota capitale delle rate dei finanziamenti a medio e lungo termine o all’allungamento della durata ai sensi di quanto previsto dall’accordo per il credito, sarà, pertanto, confermata d’ufficio la garanzia del Fondo senza una nuova valutazione del merito di credito delle pmi e dei professionisti beneficiari”, si spiega.

La medesima procedura, spiega il Mise, sarà applicata anche “ai finanziamenti cui siano riconosciute condizioni di maggior favore per le imprese rispetto a quelle previste nell’accordo per il credito, ovvero per i quali la sospensione o l’allungamento della durata sia accordata da soggetti non firmatari del predetto accordo”.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24