Sud: Provenzano firma protocollo con Cdp per crescita sostenibile

Lavoro
Credits Getty Images
sud_GettyImages

Il ministro, saranno avviati strumenti di supporto alle imprese.

Il ministro per il Sud e la Coesione territoriale, il Dipartimento per le politiche di coesione della Presidenza del Consiglio dei Ministri e Cassa Depositi e Prestiti hanno sottoscritto un protocollo d’intesa, previsto dal Piano Sud 2030, volto a supportare le misure per lo sviluppo del Mezzogiorno e per le politiche di Coesione. L’accordo, firmato dal ministro per il Sud, Giuseppe Provenzano, e dall’ad di Cdp, Fabrizio Palermo, pone le basi per una collaborazione istituzionale rivolta al supporto delle imprese, delle infrastrutture e delle pubbliche amministrazioni delle Regioni e Comuni del Mezzogiorno attraverso la realizzazione di una serie di progetti e iniziative che promuovano gli investimenti e favoriscano lo sviluppo sostenibile dell'area.

La collaborazione fra Cdp e il Ministro per il Sud si allargherà inoltre alla valorizzazione delle opportunità offerte dal nuovo piano di investimenti europeo 'InvestEu'. Così come per il Piano Juncker, Cdp punta ad affermarsi, anche per InvestEu, come primo Istituto Nazionale di Promozione europeo per risorse mobilitate e strumenti attivati. A tal fine si è già attivata per ottenere il ruolo di 'implementing partner' in modo da essere immediatamente operativa contestualmente all’avvio del Piano previsto per il gennaio 2021. Con la firma del protocollo, le Parti s’impegnano a realizzare progetti congiunti nei seguenti ambiti: supporto alle imprese e alle infrastrutture del Mezzogiorno; supporto alla spesa dei fondi per la coesione; sviluppo Sostenibile. 

Il commento del ministro

In queste giornate, commenta Provenzano in un post su Facebook, "è ancora più importante lavorare con impulso e determinazione per attuare le misure previste dal Piano Sud 2030. Per questo, dando seguito a uno degli impegni previsti nel Piano, ho firmato col gruppo Cassa Depositi e Prestiti un Protocollo d’Intesa per il supporto alle imprese, alle infrastrutture e alle pubbliche amministrazioni del Mezzogiorno. E’ la prima volta che il ministro per il Sud e la Coesione Territoriale, il Dipartimento per le politiche di coesione e il Gruppo Cassa Depositi e Prestiti prendono un impegno del genere".

Cassa Depositi e Prestiti, con i suoi strumenti e i suoi fondi, spiega ancora Provenzano, "deve diventare un attore di primo piano per lo sviluppo del Sud e per le politiche di coesione, rafforzando la sua presenza e il suo impatto rispetto al passato". Con il Protocollo, aggiunge, "saranno avviati strumenti di supporto alle imprese, in particolare credito agevolato e garanzie, oggi ancora più urgenti per far fronte alle difficoltà economiche. Inoltre, Cdp si impegna a supportare le Regioni e i Comuni del Mezzogiorno, soprattutto per gli investimenti sullo sviluppo sostenibile, sulla mobilità, sulle infrastrutture materiali e sociali, dall’edilizia scolastica agli ospedali". 

Insieme, conclude Provenzano, "lavoreremo sul programma #InvestEU dell’Unione europea, affinché abbia un impatto addizionale molto maggiore di quello del 'Piano Juncker', per favorire nuovi investimenti al Sud".Le parti s’impegnano a costituire una Cabina di regia per l’attuazione degli obiettivi del Protocollo, composta da tre rappresentanti di Cdp e tre rappresentanti del ministro, prevedendo la partecipazione di rappresentanti di altri ministeri, in relazione ai temi trattati.

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24