Contratti, sindacati: al via rinnovo integrativo Electrolux

Lavoro
Credits: Getty Images
electrolux_GettyImages

Fim, Fiom e Uilm, superata la fase critica che ha interessato il settore, chiedono la rivalutazione delle indennità legate al Premio di risultato (Pdr) nella misura di 100 euro al mese

Miglioramenti delle condizioni di lavoro, salute e sicurezza, partecipazione e agibilità sindacali, nuove agibilità per part time e banca ore, crescita professionale e inquadramento e una rivalutazione delle indennità legate alla prestazione lavorativa con un incremento del Premio di risultato (Pdr) nella misura di 100 euro al mese. Sono questi i punti salienti delle richieste che Fim Fiom e Uilm, superata la fase critica che ha interessato il settore, ha messo sul tavolo del confronto con Electrolux ed Electrolux Professional che ha avviato la fase negoziale del rinnovo del contratto integrativo. Richieste alle quali, riferiscono ancora i sindacati, le imprese, almeno in questo primo incontro "hanno dato disponibilità a discutere" anche se sul fronte salariale hanno giudicato "onerosa" la proposta sottolineando come restino comunque alcune criticità, a partire dallo stabilimento di Solaro dove continua il ricorso agli ammortizzatori sociali. Electrolux comunque si è riservata, riferiscono ancora i sindacati al termine dell'incontro che si è svolto nello stabilimento di Porcia, "di entrare nel dettaglio delle richieste nel prossimo incontro, per il quale verrà definita a breve una data a marzo".

 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24