Pubblico impiego: nel 2019 licenziati 70 'furbetti del cartellino'

Lavoro
Fabiana Dadone, ministro Pubblica Amministrazione (Getty Images)
pubblicoimpiego_gettyimages

Il Dipartimento di Funzione Pubblica rende noti i dati delle ispezioni: 143 procedimenti disciplinari sulla falsa attestazione della presenza in servizio. La ministra Fabiana Dadone: “Strumenti efficaci”

Ben 143 procedimenti disciplinari hanno riguardato la falsa attestazione della presenza in servizio, accertata in flagranza, i cosiddetti 'furbetti del cartellino', e 70 si sono conclusi con il licenziamento (contro i 55 del 2018), mentre 45 con altro provvedimento, 24 sono sospesi per procedimento penale e quattro sono tuttora in corso. Lo riportano i dati pubblicati sul sito del Dipartimento della Funzione pubblica, nella sezione dedicata all’attività dell’Ispettorato.

Nel complesso 12mila procedimenti disciplinari

Nel 2019 sono stati avviati poco più di 12mila procedimenti disciplinari in seno alle pubbliche amministrazioni, rispetto ai 10mila dell’anno precedente. Ben 7.656 sono stati conclusi, dei quali 3.276 con sanzioni minori, 1.692 con sospensione dal servizio e 520 con licenziamento, riporta ancora il sito del Dipartimento della Funzione pubblica, nella sezione dedicata all’attività dell’Ispettorato.

Dadone, “strumenti giuridici contro abusi sono efficaci”

''Gli strumenti giuridici per reprimere gli abusi nella #Pa sono efficaci, lo dimostrano i dati del report sui procedimenti disciplinari. Nostro obiettivo è valorizzare i tantissimi dipendenti virtuosi, tutelare la loro immagine e la qualità del loro lavoro'', commenta il ministro della Pubblica amministrazione, Fabiana Dadone, su Twitter. 

 

 

 

 

I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24