Adepp, siglato contratto collettivo nazionale di lavoro 2019-2021

Lavoro
adepp

Esprimono soddisfazione sia i presidenti delle Casse di previdenza private aderenti ad Adepp sia le sigle sindacali. Il presidente Oliveti: “documento è frutto di un grande lavoro comune”

“Dopo dieci anni, abbiamo firmato un contratto che rispecchia pienamente sia la natura privata degli Enti sia i cambiamenti in atto rispettando e tenendo al centro del proprio interesse l’intera sfera lavorativa e sociale dei dipendenti delle Casse di previdenza privata e dell'Associazione stessa”. Così il presidente dell’Adepp e dell’Enpam, Alberto Oliveti, ha commentato la firma del contratto collettivo nazionale Adepp 2019-2021.

I commenti

Per la firma, come si legge in una nota, “esprimono soddisfazione" sia i presidenti delle Casse di previdenza private aderenti ad Adepp sia le sigle sindacali. "Il documento è frutto di un grande lavoro comune: voglio ringraziare tutti -ha concluso il presidente Oliveti- e sottolineare che entrambe le parti hanno dimostrato di avere un unico, comune interesse ossia la tutela dei lavoratori, dei diritti e dei doveri che sono elementi fondanti della nostra democrazia”.

“Esprimiamo piena soddisfazione per la sottoscrizione del Ccnl che contiene elementi di tutela dei lavoratori in linea con la conciliazione vita/lavoro”, ha sottolineato Andrea Ladogana (Cgil) in  rappresentanza di tutte le sigle sindacali presenti. "Dopo un decennio si rimette al centro il contrato nazionale come strumento indispensabile per la definizione dei doveri e dei diritti dei lavoratori. Inoltre si riallineano anche le condizioni economiche con l’adeguamento dei tabellari”, ha concluso.

 

I più letti