Milano, torna Piano City con 50 ore di musica e 470 concerti

Vinicio Capossela chiuderà il programma di Milano Piano City il 20 maggio (archivio Ansa)
5' di lettura

La manifestazione, arrivata alla sua settima edizione, sarà ospitata in vari luoghi pubblici e privati della città dal 18 al 20 maggio. Apre il programma la pianista azera Aziza Mustafa Zadeh, chiude Vinicio Capossela

Dal 18 al 20 maggio centinaia di pianoforti ritorneranno a incantare le strade di Milano. È tempo di Piano City Milano, la manifestazione musicale organizzata dal Comune che quest'anno giunge alla sua settima edizione con un programma di oltre 50 ore di musica e 470 concerti in palinsesto.

Apre Aziza Mustafa Zadeh, chiude Vinico Capossela

Come ogni anno Milano è pronta a trasformarsi in una grande sala concerto diffusa dai due Piano Center alla Galleria d'arte moderna (GAM) e in Palazzina Liberty fino ai tanti quartieri della città che ospiteranno i concerti. Quella di quest'anno promette di essere un'edizione totalmente rinnovata. Con la direzione artistica di Ricciarda Belgiojoso e Titti Santini, la rassegna 2018 è la prima dopo la nascita dell'associazione "Pianocity Milano" che fin da subito ha stretto con il Comune un accordo di collaborazione per la realizzazione dell'iniziativa nei prossimi tre anni all'interno di 'Yesmilano'. Si inizia il 18 maggio con il concerto della pianista Aziza Mustafa Zadeh che venerdì sera sul main stage della Gam porterà il patrimonio delle sue radici persiane, arricchito da Liszt, Schumann e Bach, e dalle sonorità di Keith Jarrett e Bill Evans. Atteso ritorno è quello di Vinicio Capossela. Il cantautore, che aveva aperto la prima edizione del 2012, chiuderà quella 2018 con un programma speciale voiceless. Il 20 maggio dalle 22.30 Capossela suonerà le sue canzoni in un concerto per piano solo, e racconterà la storia dei suoi pianoforti, in omaggio al piano e alla città che lo ospita da quasi 30 anni.

Il programma diurno di Pianocity

"Piano City Milano - ha detto il sindaco Giuseppe Sala - è a tutti gli effetti la colonna sonora per eccellenza e d'eccellenza che pervade la nostra città in primavera: ne racconta la vivacità, l'eleganza, l'apertura e l'amore profondo per l'arte, in ogni sua forma e declinazione. Tutto ciò fa di questa manifestazione un appuntamento imperdibile". Punto di riferimento della manifestazione è il Piano Center. Al polo museale Gam Pac e nel parco di Villa Reale le giornate di sabato 19 e domenica 20 si animano con i concerti al laghetto, al giardino e nella Sala da Ballo all'interno della GAM. Dal pomeriggio sul Main Stage si alternano i grandi protagonisti della scena internazionale. Sabato dalle 19 si esibiranno Alberto Pizzo; la giovane pianista cubana Marialy Pacheco e Django Bates; chiuderà Sebastien Tellier, dandy postmoderno e icona francese della musica electro-pop. Domenica dalle 19 suoneranno il musicista e compositore inglese Arthur Jeffes, Asli Kilic con un programma dedicato a Chopin e Scriabin, e Davide Cabassi con musiche di Beethoven.

l programma notturno

Per la prima volta Piano City Milano ha anche un Piano Center notturno: nella Palazzina Liberty venerdì 18 e sabato 19 due Piano Night uniscono la tradizione del pianoforte alla sperimentazione dell'elettronica. Venerdì 18 Red Bull Music presenta Rrose, musicista dalla spiccata verve creativa; Seth Horvitz e Niklas Paschburg. Poi Gianluca di Ienno che porta un programma con elettronica e improvvisazioni. Chiude Maja Alvanovic. Sabato 19, il classicismo contemporaneo di Poppy Ackroyd. Dalla Francia arriva Guillaume Poncelet. Alle 2 il brasiliano Vitor Araújo con Villa-Lobos e Zé; segue Shai Maestro Solo, pianista israeliano. Infine la kazaka Angelina Yershova. Altri due concerti arricchiscono il programma delle notti: venerdì 18 alle 0.30 a Eataly Milano Smeraldo Davide Santacolomba; sabato 19 dalle 21 a Santeria Social Club Michele Fedrigotti. Con il sorgere del sole, la musica risveglia la città con due suggestivi concerti sull'acqua. Ai Bagni Misteriosi sabato 19 alle 5 Piano City Milano presenta Pianolink Silent Wifi Concert con Andrea Vizzini: musiche di Bach, Beethoven, Satie, Chopin, Liszt e Debussy in un concerto per pianoforte silenzioso su una pedana galleggiante. Un'esperienza dove la musica arriva alle orecchie del pubblico tramite cuffie wireless. Domenica 20 l'appuntamento con l'alba è alle 5 all'Idroscalo con le dolci melodie dell'ucraino Pol Solonar; in collaborazione con Circolo Magnolia.

L'omaggio a Claude Debussy

Per la sua settima edizione Piano City Milano propone una serie di programmi monografici speciali, fino a nove ore consecutive. Sabato 19 dalle 11 alle 18 alla Fondazione Giangiacomo Feltrinelli si svolgerà un programma artistico interamente dedicato al compositore francese Claude Debussy per celebrarlo nei cento anni dalla sua morte. Il programma, realizzato in collaborazione con il Conservatorio G. Donizetti di Bergamo e con Amadeus Factory, prevede anche una rara esecuzione dell'integrale delle sonate di Schubert, quelle complete e i frammenti, con l'introduzione di Luca Ciammarughi. Domenica dalle 10 alle 19 al Portico dell'elefante del Castello Sforzesco con Stefano Ligoratti, Emanuele Delucchi, Maria Clementi, Sandro De Palma, Luca Ciammarughi, Gabriel Tancredi Nicotra, Ali Hirèche, Francesco Libetta e Costanza Principe. Alla Casa degli Atellani sabato 19 alle 11 Gianluca Luisi esegue tutte le Suite francesi di Bach. Vincitore del prestigioso concorso Internazionale J.S.Bach di Saarbrucken-Wurtzburg, Luisi è uno dei massimi interpreti mondiali del grande compositore tedesco.

Leggi tutto
Prossimo articolo