Tutto quello che c'è da sapere sui Bafta Awards 2018

Foto d'archivio (GettyImages)
3' di lettura

Gli Oscar britannici saranno consegnati questa sera a Londra. Come nel caso dei Golden Globe, star in abito nero contro le molestie. Anche nomi italiani, Guadagnino in primis, tra i possibili protagonisti

Dopo i Golden Globe e in attesa dei prossimi Oscar, la stagione dei premi cinematografici prosegue nel Regno Unito:questa sera saranno infatti consegnati i Bafta, i più importanti riconoscimenti del cinema britannico. La cerimonia, che si tiene alla London's Royal Albert Hall, sarà presentata da Joanna Lumley dopo l’addio di Stephen Fry, che era stato mattatore della serata per 12 anni.

Cerimonia all'insegna di Time's Up

Così come sul red carpet dei Golden Globe, anche i Bafta vedranno molte star sfilare vestite di nero in solidarietà con il movimento Time’s Up, nato per contrastare molestie e disparità di genere nell’industria cinematografica. Sul tappeto rosso, oltre ai candidati ai premi, dovrebbe arrivare anche Kate Middleton, ormai prossima alla gravidanza. Con il principe William consegnerà il premio al Miglior Attore Emergente. Il prestigioso Bafta Fellowship sarà invece assegnato quest’anno a Sir Ridley Scott, regista di pellicole come "Alien" e "Il Gladiatore".

I candidati

Per quanto riguarda le nomination, il grande favorito della vigilia è "La forma dell'acqua" di Guillermo del Toro, che ha totalizzato ben 12 candidature. Alle sue spalle, "Tre manifesti a Ebbing, Missouri", a quota nove, insieme a "L’ora più Buia".  A rappresentare il cinema made in Uk ci sono invece Christopher Nolan e il suo "Dunkirk", in corsa per otto premi, e "Paddington 2" e "Film Stars Don't Die in Liverpool" con tre nomination. Per quanto riguarda gli attori, nella cinquina maschile il favorito Gary Oldman ("L’ora più buia") dovrà guardarsi dalla concorrenza di Daniel Day-Lewis ("Il filo nascosto"), Daniel Kaluuya, ("Get Out") Jamie Bell, ("Film Stars Don't Die in Liverpool") e Timothée Chalamet ("Chiamami col tuo nome"). Sul fronte femminile, invece, si sfideranno Annette Bening, ("Film Stars Don't Die in Liverpool"), Frances McDormand ("Tre manifesti a Ebbing, Missouri"), Margot Robbie,("I, Tonya"), Sally Hawkins ("La forma dell’acqua") e Saoirse Ronan ("Lady Bird"). Infine, in lizza per il titolo di Miglior film sono in gara "Chiamami col tuo nome", "L’ora più buia", "Dunkirk", "La forma dell’acqua" e "Tre manifesti a Ebbing, Missouri".

Gli Italiani in gara

Qualche sorpresa potrebbe arrivare anche per l’Italia. Il film di Luca Guadagnino, "Chiamami col tuo nome", è infatti candidato in quattro categorie: Miglior Film, Miglior Regista, Miglior Attore Protagonista (Timothée Chalamet) e Miglior Sceneggiatura non originale. Il compositore Dario Marianelli è invece in lizza per la Miglior Colonna Sonora grazie alle musiche di "L’ora più buia", mentre Alessandra Querzola, arredatrice di scena di "Blade Runner 2049", è nella cinquina dedicata alla Miglior Scenografia.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"